Di nuovo in piazza sabato 10 ottobre i neofascisti di Forza Nuova, i negazionisti del coronavirus, i no mask, i cospirazionisti del 5g e i seguaci di varie altre teorie del complotto a cominciare da QAnon. Tutti insieme ancora una volta dopo la manifestazione dello scorso 5 settembre, ancora una volta a piazza Bocca della Verità a Roma. Da quanto appreso in queste ore da Fanpage la manifestazione, che viaggia tra gruppi Telegram e WhatsApp è stata autorizzata dalla questura di Roma da una singola cittadina non a nome di un'organizzazione.

La domanda è se le nuove restrizioni, a cominciare dall‘obbligo di indossare la mascherina all'aperto, saranno rispettate da chi manifesta per denunciare "la dittatura sanitaria", o per propagandare l'inesistenza o la strumentalizzazione della malattia e si batte contro l'obbligo vaccinale. A Roma sarà tollerata ancora una volta una manifestazione in spregio a tutte le indicazioni per limitare il contagio come è avvenuto finora? Se si può discutere sull'utilità dell'obbligo di portare la mascherina all'aperto, non c'è infatti di certo dubbio sul senso di indossarla in una manifestazione pubblica.

In spregio del ridicolo, il dirigente romano di Forza Nuova Giuliano Castellino annuncia la nascita "di un governo nazionale provvisorio". "Per una costituente repubblicana, invitiamo sabato 10 ottobre, dalle ore 10, a Roma, tutte le componenti sociali, produttive e territoriali a sostenere la nascita del Governo di Liberazione Nazionale. – scrive Castellino  – Governo rivoluzionario, provvisorio e di transizione verso una nuova Repubblica del lavoro e della solidarietà nazionale. La costituente come primo atto dichiara illegittimo questo sistema politico al soldo di questa dittatura sanitaria, finanziaria, giudiziaria e mass-mediatica".

Una retorica incendiaria che ricorda quella dei furono "forconi", ma che porterà con tutta probabilità in piazza solo poche centinaia di persone, addirittura il preavviso depositata alla Questura di Roma parla di solo cento partecipanti alla manifestazione che dovrebbe deporre il Governo di Giuseppe Conte.

Ecco alcune delle frasi che abbiamo ascoltato un mese fa a piazza Bocca della Verità, un piccolo compendio del complottismo di estrema destra ai tempi del covid: "Il Covid-19 non esiste"; "I morti di Bergamo non esistono ("Le foto delle bare erano le foto dei morti di Lampedusa, ci hanno ingannato!")"; "I vaccini contengono feti di bambini morti"; "I vaccini contengono microparticelle che si mettono in moto con il 5G"; "I vaccini servono a ridurre la popolazione mondiale da 6 miliardi a 500 milioni ("Bill Gates lo aveva detto, c'è un video su Youtube guardalo")"; "Non mandate i bambini a scuola perché li rovinano"; "Il Coronavirus è stato creato in un laboratorio cinese"; "Il Coronavirus era stato già brevettato dagli Stati Uniti due anni fa".