Il centro di Roma sorvegliato speciale nel giorno del black friday, venerdì 27 novembre. L'obiettivo è questo: evitare folla e assembramenti nelle vie dello shopping per limitare la diffusione dei contagi da coronavirus. Rispetto al fine settimana, però, i romani si divideranno tra i negozi e i grandi centri commerciali (che secondo il dpcm firmato dal presidente Conte sono obbligati a chiudere solo il sabato e la domenica). A destare preoccupazione, in questo senso, è l'inaugurazione del nuovo grande centro commerciale in zona Laurentina, il ‘Maximo'. Anche lì le forze dell'ordine vigileranno affinché non si creino assembramenti di persone a caccia di sconti. Lo shopping center, assicurano i gestori, osserverà tutte le prescrizioni per il Covid-19 previste per i centri commerciali e quindi distanziamento, uso di mascherina, controllo della temperatura all'ingresso, la presenza di segnaletica per la gestione dei flussi, decine di dispenser di gel igienizzante saranno distribuiti in tutto il cento. Infine circa 50 operatori saranno impegnati a vigilare il traffico interno ed esterno per prevenire possibili assembramenti.

Confermate le misure di sicurezza per il fine settimana

In vista del fine settimana si è riunito il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza presieduto dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi. Sono state riconfermate tutte le misure messe in atto negli ultimi weekend e quindi gli ingressi contingentati e il sistema di transenne mobili per intervenire in tempo reale in strade troppo affollate. Attenzione, quindi, a via del Corso e alle strade del ‘tridente' e alle vie dello shopping del quartiere Prati, come via Cola di Rienzo. Le fasce orarie più problematiche potrebbero essere il pomeriggio e la tarda mattinata, cioè quelle risultate più affollate lo scorso fine settimana, quando le forze dell'ordine hanno controllato in totale 30mila persone e 10mila esercizi commerciali.