183 CONDIVISIONI
15 Novembre 2021
8:46

Ricatta l’ex amante, 66enne a processo: “Dammi 100mila euro o dico tutto a tua moglie”

La donna è stata rinviata a giudizio insieme al suo legale, che pure avrebbe tentato di estorcere denaro all’uomo. La 66enne, per il suo silenzio, avrebbe chiesto 100mila euro.
A cura di Natascia Grbic
183 CONDIVISIONI

Una donna di 66 anni è stata rinviata a giudizio con l'accusa di aver ricattato il suo ex amante, un avvocato a cui ha chiesto 100mila euro per mantenere segreta la loro relazione. Se non le avesse dato il denaro, diceva all'ex, sarebbe andata dalla moglie a dirle tutto. Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, i ricatti sono andati avanti per diverso tempo, lei ha pure provato ad ‘abbassare il prezzo', dicendo che si sarebbe ‘accontentata' di 50mila euro. Ma l'uomo non ha voluto darle i soldi e ha deciso di denunciarla. E così la donna è stata rinviata a giudizio insieme pure al suo nuovo avvocato: secondo quanto ricostruito dall'accusa, anche lui avrebbe preso parte al piano ricattatorio nei confronti del collega, inoltrandogli i messaggi minatori della ex. L'accusa per entrambi è di tentata estorsione.

Tenta di estorcere soldi all'ex: la relazione nata nel 2018

I fatti risalgono al 2018. La 66enne e quello che all'epoca era il suo avvocato, iniziano una relazione. Lui era sposato, e su quanto avveniva tra loro entrambi mantenevano il riserbo più massimo. Quando la storia però è finita, la donna ha deciso che non se ne voleva andare a mani vuote. E così ha cominciato a ricattare l'ex, chiedendogli una somma altissima: 100mila euro. "Se non li hai, vanno bene anche 50mila". L'avvocato ha deciso di non cedere al ricatto e denunciare sia la donna sia il collega. Se le accuse dovessero essere confermate, e il processo dare ragione all'avvocato, i due rischiano da cinque a dieci anni di reclusione, e una multa salatissima di migliaia di euro. Saranno adesso i tre gradi di giudizio a stabilire chi ha ragione.

183 CONDIVISIONI
Droga dello stupro ai professionisti della 'Roma bene', pusher a processo: 800 euro per 100ml
Droga dello stupro ai professionisti della 'Roma bene', pusher a processo: 800 euro per 100ml
Edoardo Pesce e la rissa al pub: risarcisce di 25mila euro il titolare e il processo si chiude
Edoardo Pesce e la rissa al pub: risarcisce di 25mila euro il titolare e il processo si chiude
Accusato di aver truffato la mamma di Valeria Marini per 335 mila euro: a processo
Accusato di aver truffato la mamma di Valeria Marini per 335 mila euro: a processo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni