31 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Reati in aumento a Roma e nel Lazio: più furti e violenze sessuali, meno omicidi volontari

A Roma e nel Lazio tra 2021 e 2022 sale il numero dei furti, mentre cala quello degli omicidi volontari. Un report dell’Osservatorio sicurezza del Centro alta formazione investigazione strategia criminologia compara i dati del Ministero dell’Interno. Attenzione su alcune aree come la stazione Termini.
A cura di Alessia Rabbai
31 CONDIVISIONI
Immagine

I reati nel Lazio sono aumentati dell'11 per cento tra il 2021 e il 2022, ma mentre a salire sono le denunce per furti, calano gli omicidi volontari. Ci sono alcune zone di Roma come ad esempio la stazione Termini molto critiche sulle quali è necessario intervenire. A riportare i dati come si legge in un articolo de Il Corriere della Sera è l’Osservatorio sicurezza del Centro alta formazione investigazione strategia criminologia, che compara tra loro i report del Ministero dell'Interno.

Rispetto alle denunce nel 2022 sono state 275.429 rispetto alle 247.705 del 2021, la maggior parte, circa 139.830 riguardano furti e 27.151 frodi informatiche. Per quanto riguarda le tipologie di reati, gli omicidi colposi aumentano del 18 per cento passando da 180 a 212, anche le violenze sessuali crescono del 17 per cento, da 483 a 566. A calare invece del 29 per cento è il dato sugli omicidi volontari, che passano da 31 nel 2021 a 2022 nel 24.

A Roma aumentano i furti e le violenze sessuali

Considerando la sola provincia di Roma i reati nel 2022 rispetto al 2021 sono aumentati del 13 per cento e la maggior parte di questi avviene proprio in città, dove in testa ci sono i furti: 1.264 scippi, 8.402 furti in casa e 5.246 negozi scassinati. Rispetto ai reati vediamo invece 144 denunce per omicidio colposo rispetto alle 127 dell'anno prima, da 371 a 465 quelle per violenza sessuale. Anche nella Capitale cala il dato sugli omicidi volontari, che diminuiscono da 26 a 20.

Attenzione su aree critiche come la stazione Termini

"L’obiettivo di confrontare i dati rispetto ai reati è creare un ente di intermediazione tra la popolazione e i vari enti preposti alla tutela dell’ordine e della sicurezza" spiega la presidente del comitato scientifico dell'Osservatorio Anna Luana Tallarita. "A Roma – spiega – ci vuole più sicurezza e i dati lo confermano, un esempio è la stazione Termini, che sta diventando improponibile, soprattutto dopo le 17".

31 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views