"Contattate la Asl di Latina o il numero verde 800.118.800". È l'appello dell'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, intervenuto sulla vicenda del cittadino del Bangladesh positivo al coronavirus che ha violato la quarantena e si è spostato con un autobus tra Roma e Sabaudia. In queste ore la Asl sta cercando i passeggeri, per sottoporli ai test per la ricerca del Covid-19 ed isolarli. “La vicenda di Priverno è costantemente monitorata e il cittadino del Bangladesh che non ha rispettato l’isolamento domiciliare è stato denunciato. Si stanno in queste ore rintracciando tutti i contatti degli spostamenti del cittadino del Bangladesh positivo". Come si apprende dalla Regione Lazio, è in corso l'indagine epidemiologica, per ricostruire gli esatti spostamenti del paziente e cercare di risalire ai suoi contatti. Per agevolare le procedure è stata chiesta la collaborazione del Cotral, che ha fornito le immagini riprese all'interno dell'autobus, riprese dalle telecamere di sicurezza.

D'Amato: "Violare la quaratena è grave"

L'assessore D'Amato alla luce di un nuovo episodio che vede una persona sottoposta a isolamento domiciliare infrangere la quarantena mettendo a rischio la salute delle altre persone, ha ribadito ancora una volta che "la scelta di non rispettare l'isolamento è un fatto grave". A rendere noto l'accaduto un connazionale del paziente risultato positivo, che, con grande senso civico e responsabilità, ha denunciato l'accaduto. D'Amato ha reso noto che: "Ho contattato la sindaca di Priverno per informarla della situazione, che resta costantemente monitorata. La sindaca mi ha informato che tutti i ragazzi che viaggiavano sugli stessi mezzi della persona positiva indossavano la mascherina di protezione".