Qualche giorno fa nell'Ufficio Urbanistica del Comune di Latina alcuni impiegati e l'assessore all'Urbanistica Francesco Castaldo hanno organizzato una festicciola. Circa venti persone in una stanza chiusa e senza mascherine, almeno quando è stato realizzato il video che immortala la scena. La questura di Latina, stando a quanto riporta l'agenzia Agi, avrebbe già sanzionato i partecipanti al party.

L'assessore ha diffuso una nota con cui si è scusato per il suo comportamento. Castaldo ha comunque ribadito che le mascherine erano abbassate soltanto per quei pochi secondi di video diffuso su qualche chat Whatsapp: "Scrivo queste righe per scusarmi. È stata riportata dalla stampa la foto tratta da un video che riprende il personale dell’Ufficio Urbanistica durante la pausa pranzo. Potrei scrivere che, tranne che per quei pochi secondi, abbiamo rispettato le norme anticovid come facciamo sempre, ogni giorno. Sia in ufficio che fuori. Non servirebbe a niente però, perché abbiamo comunque sbagliato a non rispettare le norme di sicurezza. Scrivo questa nota perché ci tengo che non venga svilito il lavoro di dirigente, funzionari e impiegati dell’Ufficio. Dall’inizio della pandemia si stanno prodigando in ogni modo possibile, rispettando e facendo rispettare tutte le cautele sanitarie. Così come fanno anche tutti i dipendenti di questo Comune. Non si sono mai tirati indietro, nemmeno nei momenti più complicati. Abbiamo ridotto lo smart working al minimo, e abbiamo aumentato le cautele per consentire a tutti i cittadini di potere continuare a fruire del servizio in piena sicurezza“.

L'assessore al centro delle polemiche: "Chiedo scusa al sindaco Coletta"

L'assessore ha ribadito di aver sbagliato e ha chiesto scusa: "La nostra comunità sta vivendo da mesi momenti difficili a causa di una pandemia che ha reso complicate anche le situazioni più semplici. Chiedo scusa al Sindaco Damiano Coletta, che ha svolto un compito cruciale nella sensibilizzazione ad adottare sempre e in ogni situazione tutte le cautele necessarie. Siamo stati sempre attenti e lo saremo ancora di più in futuro". Il sindaco Damiano Coletta, contattato dall'agenzia Agi, ha detto che valuterà "eventuali provvedimenti sul piano disciplinare".