Una guardia giurata ha violato il coprifuoco per molestare una ragazza di ventinove anni. La vicenda si è verificata a Sora, in provincia di Frosinone. Spaventata delle continue pressioni da parte dell'uomo, la giovane ha sporto querela. Sulla guardia, di quarantacinque anni, pende una denuncia per stalking. Inoltre, in via cautelativa, è stato disposto il ritiro della armi. Tutto è cominciato quando i due si sono incontrati per la prima volta in un bar della città. Spinto da un forte interesse nei confronti della giovane, la guardia ha tentato più volte un approccio. Ma la ragazza non era interessata e ha cercato inutilmente di farlo desistere e convincerlo che quell'incontro non sarebbe andato oltre la semplice conoscenza. Lui, però, non aveva nessuna intenzione di fermarsi.

Tormenta una giovane, lei lo denuncia

L'uomo ha iniziato a tormentare la giovane inviandole frequenti messaggi dal tenore vessatorio ed intimidatorio. All'ennesimo rifiuto, il quarantacinquenne è passato all'azione e si è presentato in tarda serata presso l'abitazione della vittima. A quel punto la ragazza, spaventata dalla situazione, ha chiesto aiuto alle forze dell'ordine e sporto querela contro l'uomo. Sul posto sono immediatamente intervenuti i poliziotti che hanno bloccato l'uomo e raccolto le testimonianze della donna. Dopo essersi accertati di quanto accaduto, gli agenti hanno denunciato il quarantacinquenne per stalking. Essendo una guardia giurata, è previsto il ritiro cautelativo delle armi. Inoltre, poiché era uscito di casa oltre 22, ora stabilita per il coprifuoco, l'uomo è stato denunciato anche per infrazione amministrativa in materia di normativa anti-Covid.