Un uomo è morto in nel bosco dell'Armellino a Nettuno, alle porte di Roma, punto da un insetto mentre stava cercando funghi. Il dramma è accaduto nella tarda mattinata di ieri, venerdì 17 ottobre. Vittima un cinquantasettenne residente a Velletri, per il quale non c'è stato purtroppo nulla da fare per salvargli la vita. Secondo le informazioni apprese al momento dell'accaduto era circa mezzogiorno, l'uomo era in compagnia di amici e stavano camminando nel bosco, alla ricerca di funghi. Improvvisamente, un insetto lo ha punto, mentre si trovava tra la vegetazione e si è sentito male, probabilmente manifestando una reazione allergica. A dare l'allarme i suoi compagni che, avendo capito che qualcosa non andava, preoccupati per le sue condizioni di salute, hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiesto l'intervento urgente dei soccorsi. Sul posto, ricevuta la chiamata d'emergenza, è intervenuto il personale sanitario, arrivato in eliambulanza.

L'uomo morto probabilmente per uno choc anafilattico

Purtroppo inutili i soccorsi, per l'uomo non c'è stato nulla da fare per salvargli la vita. Non sono serviti  i primi soccorsi prestati dagli amici, né i tentativi di rianimarlo da parte dei paramedici: le sue condizioni di salute sono precipitate velocemente probabilmente a causa di uno choc anafilattico dovuto alla puntura, che non gli ha purtroppo lasciato scampo. Presenti per gli accertamenti del caso, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Anzio, che hanno ascoltato il racconto delle persone presenti e ricostrito la dinamica dell'accaduto. Terminate le verifiche di rito, la salma è stata trasferita in obitorio, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, che stabilirà se effettuare l'autopsia.