(La Presse)
in foto: (La Presse)

I posti letto dedicati a pazienti Covid occupati ad oggi, 28 ottobre, nel Lazio sono il 57 per cento di quelli programmati. Le terapie intensive e sub intensive occupate sono il 31 per cento di quelle programmate nell'ultima ordinanza firmata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Ad oggi, stando ai dati comunicati nel bollettino ufficiale, i pazienti ricoverati non in terapia intensiva sono 1669 e quelli ricoverati in terapia intensiva sono 166. I cittadini che si trovano in isolamento domiciliare sono 26111.

Nel Lazio attivati 2900 posti letto Covid

In totale l'ordinanza prevedeva l'attivazione di oltre 2.900 posti Covid. Attualmente sono stati attivati 2.032 posti ordinari (sabato arriveranno a 2.247 e che entro il 7 novembre arriveranno a quasi 2.500) e 371 posti letto di terapia intensiva e sub intensiva. Le stanze disponibili negli hotel per pazienti clinicamente guariti ma ancora positivi sono 146.

Programmati altri 1450 posti

Oggi l'assessore D'Amato ha annunciato che si sta lavorando a una nuova ordinanza per ampliare ulteriormente la rete Covid. In particolare verrà programmata la realizzazione di altri 1.451 posti letto ordinari e 80 di terapia intensiva. Nel Lazio, ha spiegato D'Amato, "continua il potenziamento della rete ospedaliera Covid ad un ritmo di oltre 120 posti al giorno". E' stato riattivato il Covid Center del Campus Biomedico e per far questo è stata disposta "la temporanea sospensione degli accessi al pronto soccorso dalle mezzanotte per poter destinare ai pazienti Covid 57 posti letto, di cui 13 di terapia intensiva 8 semintensiva e 36 di medicina". Verranno attivati nuovi Covid center al San Filippo Neri, al Vannini, a Palestrina e ad Albano Laziale.