343 CONDIVISIONI
Coronavirus
29 Luglio 2021
21:03

Montesano: “Zingaretti ha fatto quattro vaccini”. D’Amato: “Bugiardo come er pomata cinematografico”

Lite a colpi di video, tweet e comunicati tra Enrico Montesano, Nicola Zingaretti e Alessio D’Amato. L’attore sostiene che il presidente della Regione Lazio si è sottoposto a quattro vaccini, notizia smentita dallo stesso governatore. D’Amato: “Purtroppo il virus non è una mandrakata e il vaccino è fondamentale per salvare la vita”.
A cura di Natascia Grbic
343 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

"Ho visto che anche Enrico Montesano ha detto in un video social che ho fatto 4 vaccini. Rilancia un falso, visto che si trattava di vecchie foto di campagne antinfluenzali di qualche anno fa". Lo ha dichiarato in un post su Facebook il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, alludendo a quanto dichiarato dall'attore poco prima: ossia che Zingaretti si sarebbe fatto non due, bensì quattro vaccini. Ma si tratta di una fake news. "I metodi sono questi. Enrico perché ti sei ridotto cosi? Sei hai le tue idee hai tutto il diritto di esprimerle, ma di infangare gli altri meno. Anzi questo diritto non ce l'hai". Una lite sui social nella quale poco fa si è inserito anche l'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato: "Enrico Montesano che si associa alle falsità sulle vaccinazioni del presidente Zingaretti sono come le bugie der pomata cinematografico. Purtroppo il virus non è una mandrakata e il vaccino è fondamentale per salvare la vita".

La svolta no mask di Enrico Montesano

Enrico Montesano è diventato uno dei protagonisti delle piazze no mask dei mesi scorsi e no green pass degli ultimi giorni. Attore sempre molto interessato alla politica, fu fan di Craxi, si candidò a consigliere comunale di Roma e all'Europarlamento con il Pds. Successivamente si avvicinò alla destra e poi al Movimento 5 Stelle, per poi arrivare alle recenti manifestazioni, in cui una volta è stato fermato anche dalla polizia in piazza Montecitorio. "Per legge devo girare a volto scoperto!", aveva detto alle forze dell'ordine che lo esortavano a mettere la mascherina. Dopo i ripetuti inviti, l'ha però indossata, lamentandosi di non riuscire a respirare. "È un obbligo di un decreto ministeriale che è inferiore a una legge che impone di girare a viso scoperto. Ecco io ora la metto così lei mi può mandare a casa, sennò è sequestro di persona", ha continuato. Insieme a lui era stata fermata pure la moglie, anche lei senza mascherina.

343 CONDIVISIONI
27090 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni