Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 38 anni è stato arrestato con l'accusa di rapina aggravata, arrestato dagli agenti di polizia del Commissriato Celio, intervenuti nella serata di ieri in un mini market di via San Giovanni in Laterano, dove si è consumata l'ennesima violenta aggressione nei confronti di un commerciante di nazionalità bengalese che ha passato una brutta serata per la sola colpa di non voler cedere alle angherie di uno sconosciuto che pretendeva di non pagarlo.

Le botte e la rapina nel mini market

L'uomo è entrato visibilmente alterato all'interno dell'esercizio commerciale, e dopo aver preteso che il commerciante gli desse delle bottiglie di alcolici gratis, lo ha aggredito brutalmente di fronte al suo rifiuto. Prima lo ha colpito con pugni e schiaffi in testa e in faccia poi, non contento, ha distrutto il vetro di un frigorifero e dopo aver spaccato una bottiglia di birra lo ha minacciato con il collo rotto. Infine si è allontanato dopo aver rubato cinque bottiglie di birra.

L'uomo ha fatto resistenza all'arresto

Quando gli agenti sono arrivati sul posto a bordo di una volante l'uomo il 31enne si stava dando alla fuga. Nel momento i poliziotti lo hanno raggiunto, grazie all'indicazione di alcuni passanti che hanno assistito alla scena, ha fatto resistenza all'arresto tentando di divincolarsi e tirando calci e pugni agli operatori che infine sono riusciti ad ammanettarlo e lo hanno portato in commissariato dove è stato identificato e denunciato. Gli agenti hanno raccolto anche la testimonianza del commerciante che è stato costretto a ricorrere a cure mediche.