270 CONDIVISIONI
Covid 19
29 Novembre 2021
13:42

L’effetto super green pass e variante Omicron: nel Lazio raddoppiate le prime dosi di vaccino Covid

Nel Lazio il numero complessivo delle somministrazioni del vaccino anti Covid sta aumentando di giorno in giorno. Questo è dovuto anche ai timori per la diffusione della variante Omicron e all’introduzione del ‘super green pass’.
A cura di Enrico Tata
270 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

I timori per la nuova variante Omicron e l'approvazione del decreto sul ‘super green pass' stanno convincendo sempre più cittadini a vaccinarsi. Nel Lazio il numero complessivo delle vaccinazioni sta aumentando di giorno in giorno e anche le somministrazioni delle prime dosi sono praticamente raddoppiate nel corso dell'ultima settimana. "Sabato abbiamo avuto oltre 4 mila somministrazioni di vaccino a chi finora non aveva fatto nemmeno una dose, è una spinta importante per la campagna di vaccinazione che nel Lazio ha superato i 9,3 milioni di somministrazioni e le dosi di richiamo sono oltre 630 mila, pari al 13% della platea. Bisogna mantenere la calma nessun allarmismo, vaccinarsi, mantenere il distanziamento e, li dove ci sono assembramenti, utilizzare la mascherina anche all’aperto", ha dichiarato l'assessore D'Amato.

Nel Lazio aumentano le somministrazioni del vaccino anti Covid

Come si può osservare dal grafico, soltanto una settimana fa le prime dosi nel Lazio si attestavano a circa 1500 al giorno in media. Nella giornata di sabato sono state oltre 4mila, come ricordato dallo stesso assessore D'Amato. Anche il numero complessivo di somministrazioni del vaccino anti Covid (prime dosi, richiami e dosi booster) sta crescendo giorno dopo giorno: una settimana fa erano in media 20mila e nel corso dell'ultima settimana hanno superato stabilmente quota 30mila.

Andamento somministrazioni dosi vaccino nel Lazio
Andamento somministrazioni dosi vaccino nel Lazio

Rischio variante Omicron e super green pass

Da una parte il ‘super green pass' varato dal governo e dall'altra il rischio della variante Omicron, sulla cui pericolosità, tuttavia, la comunità scientifica internazionale non si è ancora espressa in attesa di entrare in possesso di più dati reali sulla contagiosità e sull'aggressività. Questi due fattori stanno causando, come detto, un aumento delle vaccinazioni e anche delle somministrazioni di prime dosi del vaccino anti Covid.

Per quanto riguarda il ‘super green pass', il provvedimento entrerà in vigore dal 6 dicembre 2021. Introduce l'obbligo vaccinale per alcune categorie professionali e nuove regole per la concessione del certificato. Ci sarà un green pass base (concesso, come avviene attualmente, a chi è vaccinato, a chi ha il risultato di un tampone molecolare oppure a chi è guarito da meno di sei mesi) e un super green pass, rilasciato soltanto ai vaccinati o ai guariti da Covid-19. Esso ha una validità di 9 mesi. Il green pass rafforzato diventerà obbligatorio per l'ingresso a spettacoli, eventi sportivi, bar, ristoranti, feste, discoteche.

270 CONDIVISIONI
29590 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni