Castello di Torre in Pietra
in foto: Castello di Torre in Pietra

Lo chiamano "il più grande museo diffuso d'Italia" perché l'evento organizzato ogni anno dall’Associazione Dimore Storiche Italiane (A.D.S.I.) riunisce i proprietari di immobili storici di tutto il nostro Paese. Oltre 300 residenze, tra castelli, rocche, ville, parchi e giardini che potranno essere visitate domenica 4 ottobre. È la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche, che arriva alla sua X edizione. C'è però solo tempo fino a stasera per prenotare. Per garantirsi una visita, gratuita, basta andare sul sito e individuare tutte le informazioni utili.

Di tutti gli immobili che fanno parte della lista dell'Associazione, il 54% di questi si trova in Comuni sotto i 20mila abitanti e, in particolare, nel 29% dei casi in borghi sotto i 5mila residenti. Le dimore storiche sono beni culturali “soggetti a vincolo”, ovvero tutelati dallo Stato, che ne deve favorire la conservazione, e sono affidati alla responsabilità dei proprietari.

Qui in basso trovate l’elenco delle dimore nel Lazio, divise per provincia.

Provincia di Rieti

  • Castello Pinci, Castel San Pietro
  • Rocca Mareri Solivetti, Posticciola,
  • Rocca Sinibalda

Provincia di Roma

  • Castello di Torre in Pietra, Fiumicino
  • Tenuta Palazzetto Mergè, Frascati
  • Tenuta Pietra Porzia, Frascati
  • Villa Aldobrandini, Frascati
  • Villa Falconieri, Frascati
  • Villa Parisi, Monte Porzio Catone
  • Villa Borghese Bell’Aspetto, Nettuno
  • Palazzo Pelliccioni, Poli
  • Casa Giacinto Scelsi, Roma
  • Casa John Keats-Percy Shelley, Roma
  • Tenuta di Fiorano, Roma

Provincia di Viterbo

  • Palazzo Farnese, Ischia di Castro
  • Castello di Proceno, Proceno
  • Villa Lais, Spicciano
  • Villa Catalano Rossi Danielli, Viterbo
  • Castello Costaguti, Viterbo
  • Palazzo del Drago, Bolsena