34 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Lancia tre molotov contro l’auto dell’ex compagna, arrestato stalker 60enne a Vitinia

Un uomo è stato arrestato per stalking e ricettazione. Messaggi intimidatori, offese e minacce: il culmine si è raggiunto quando ha lanciato molotov nell’auto della ex.
A cura di Rosario Federico
34 CONDIVISIONI
Foto Archivio
Foto Archivio

Perseguita e aggredisce la ex compagna, poi le lancia tre molotov nell'automobile: queste le accuse per cui un uomo di 60 anni è finito in carcere. È successo a Vitinia, una frazione a sud ovest di Roma intorno metà aprile.

Una vicenda, quella che ha portato all'arresto del sessantenne, segnata da molti episodi di violenze nei confronti della donna, che dopo una serie di liti furibonde ha deciso di lasciarlo. Nonostante la fine della relazione, gli episodi di violenza, le offese e le minacce erano ben lontane dall'essere terminate.

Tre molotov contro l'auto dell'ex a Vitinia

I fatti sono accaduti a metà aprile a Vitinia, una frazione della periferia sud ovest del comune di Roma, come riportato da la Repubblica. L'uomo la mattina del 12 aprile ha messo in atto il blitz delle molotov. Nel tentativo di non farsi scoprire e riconoscere dall'ex compagna ha comprato una Smart rubata e si è affiancato così all'automobile dell'ex, parcheggiata sotto la casa della donna. Ha rotto i vetri dell'auto e ha lanciato i tre ordigni nella macchina. Fortunatamente le bottiglie incendiarie non sono esplose e non hanno causato danni a persone o cose, neanche alla macchina.

L'intervento delle forze dell'ordine

Dopo il lancio delle bottiglie, i carabinieri si sono messi sulle tracce del responsabile. Poche ore dopo l'accaduto, i militari dell'Arma hanno bussato a casa dell'uomo e trovato all'interno dell'appartamento una tanica di benzina, un imbuto e delle bottiglie simili a quelle che il sessantenne voleva far esplodere nell'auto dell'ex compagna. La prova del nove è arrivata, infine, con il suo riconoscimento da parte del titolare di una macelleria che aveva assistito alla scena e osservato tutto.

I carabinieri della stazione di Vitinia hanno chiamato la proprietaria dell'auto e il negoziante ha descritto l'uomo che combaciava perfettamente alla descrizione della donna, minacciata da tempo. L'uomo è stato così arrestato in flagranza differita e l'automobile usata per il piano delle bottiglie è risultata rubata. Il sessantenne ora è in carcere per stalking, danneggiamento e ricettazione dopo un'indagine da parte della pubblico ministero Daniela Cento.

34 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views