3.942 CONDIVISIONI
28 Ottobre 2020
11:11

La Locanda dei Girasoli chiude fino a nuovo ordine: “Torneremo, ci siamo rialzati ogni volta”

In seguito alle disposizioni dell’ultimo Dpcm del governo, come impone la chiusura dei ristoranti alle 18, La Locanda dei Girasoli è costretta a dover chiudere l’attività, annunciando la decisione tramite un post su Facebook e augurando arrivederci ai propri affezionai clienti. Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, il locale ha riaperto lo scorso 22 maggio, dando vita a diverse iniziative.
A cura di Francesco Muccino
3.942 CONDIVISIONI

Un sogno che rischia di infrangersi, ancora una volta. La Locanda dei Girasoli, ristorante-pizzeria del quartiere Quadraro a Roma noto per essere da sempre un luogo di inclusione sociale, è stato costretto a dover abbassare la saracinesca dopo quanto stabilito dall'ultimo Dpcm emanato dal governo, che impone la chiusura dei ristoranti alle ore 18 nel tentativo di contrastare la diffusione del coronavirus a livello nazionale. Una situazione inevitabile per la Locanda, che apre solo la sera e che quindi è impossibilitata a portare avanti un'attività già messa a dura prova dal lockdown dello scorso marzo. "È inutile stare qui – spiega la direzione in un post su Facebook – a elencare i motivi e le leggi che non ci permettono di proseguire il nostro percorso, il nostro sogno. E allora noi vi scriviamo solo un messaggio di speranza, fratellanza e solidarietà. Perché in fondo è questo quello che siamo, quello per cui abbiamo sempre lottato e per cui ci siamo rialzati ogni volta che siamo inciampati". Nonostante la difficile situazione, La Locanda conclude lanciando un messaggio di speranza: "Dobbiamo credere di poter tornare a gioire e sorridere nuovamente nella nostra splendida Locanda insieme a tutti voi. Noi ci crediamo e quindi: arrivederci, a presto, alla prossima". Un augurio che arriva da tutto lo staff, composto in buona parte da giovani ragazzi con la sindrome di Down che hanno ricoperto ogni mansione, da camerieri a cuochi fino a capo sala.

Le difficoltà e le iniziative di solidarietà della Locanda

Inaugurata nel 1999 in via dei Sulpici, La Locanda dei Girasoli ha rischiato più volta la chiusura definitiva anche prima del lockdown. Nonostante la crisi economica causata dalla diffusione del coronavirus, il ristorante ha riaperto il 22 maggio affrontando le difficoltà. Problema maggiore è stato il calo dei clienti dopo la ripartenza, motivo per cui, parlando con Fanpage.it, il presidente della Locanda dei Girasoli, Enzo Remicci, aveva lanciato un appello: "Stateci vicini e continuate a sostenere il nostro progetto, anche venendo a mangiare una pizza potete aiutarci tantissimo". Il locale ha inoltre portato avanti diverse iniziative di solidarietà negli scorsi mesi, come la possibilità di regalare una ‘cena sospesa' ai più bisognosi, mentre durante il lockdown i lavoratori hanno preparato 150 pizze al giorno per chi non poteva permettersi da mangiare. Adesso però tutto si ferma, nella speranza di potersi rivedere un domani all'interno della Locanda.

3.942 CONDIVISIONI
La Locanda dei Girasoli riapre nei locali Ater sequestrati a Forza Nuova
La Locanda dei Girasoli riapre nei locali Ater sequestrati a Forza Nuova
Covid Lazio, bollettino di oggi 15 luglio 2022: 8.512 nuovi casi, 8 morti e 4.050 contagi a Roma
Covid Lazio, bollettino di oggi 15 luglio 2022: 8.512 nuovi casi, 8 morti e 4.050 contagi a Roma
I pm:
I pm: "La modella Tanya ha raggirato Bonanno di Linguaglossa, divieto di avvicinarsi a lui"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni