A fine giornata ogni bar, supermercato, forno, pasticceria o gastronomia ha sicuramente qualche prodotto a brevissima scadenza, oppure ormai non fresco e non più vendibile a prezzo pieno il giorno successivo. In pratica diventa uno scarto e il più delle volte viene buttato. Qualche supermercato lo vende a metà prezzo, qualcuno lo consegna alle associazioni di volontariato. Ma il più delle volte viene gettato nel cassonetto. La app Too Good To Go, sbarcata due anni fa a Roma, interviene proprio su questi cibi: i negozianti li sistemano in una ‘Magic Box' e i cittadini possono acquistarlo a prezzo scontato per evitare sprechi alimentari. Il contenuto è misterioso, non è possibile sapere con esattezza ciò che contiene la busta acquistata.

Da febbraio anche ai Castelli Romani

Dopo due anni sono mille gli esercizi commerciali che a Roma utilizzano questo servizio per dare nuova vita ai loro prodotti che rimarrebbero invenduti. In due anni i romani hanno acquistato oltre 350mila Magic Box. Da febbraio Too Good To Go è nella zona dei Castelli Romani con già più di 70 negozi aderenti, come il Bar Pasticceria Sesta ad Albano Laziale, Il Fornaretto a Frascati, Pomme Pasticceria e Pizzeria da Franca a Grottaferrata e Mela Verde a Genzano. "Il nostro obiettivo per il 2021 è alzare ancora di più l’asticella. I grandi traguardi che abbiamo raggiunto in meno di due anni ci devono spronare a fare ancora di più, la lotta contro lo spreco alimentare è appena iniziata. Roma e i romani ci hanno dato molta fiducia, a cui non verremo meno, continuando l’espansione in città e in tutta la regione per diventare sempre più capillari sul territorio e poter così offrire a sempre più esercenti commerciali e cittadini uno strumento efficace contro lo spreco alimentare", ha spiegato Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go.