Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un volontario della protezione civile è indagato per incendio doloso a Faleria, piccolo Comune della provincia di Viterbo. I fatti risalgono a fine luglio scorso, quando vasto rogo ha bruciato due ettari di sterpaglie. La denuncia nei confronti dell'uomo di mezza età, residente in zona, è scattata al termine delle indagini condotte dai carabinieri di competenza territoriale. Il giorno dell'accaduto, i militari sono infatti intervenuti sul posto insieme ai colleghi forestali, cercando di arginare le fiamme con un  tubo dell'irrigazione, in attesa dell'arrivo dei vigili del fuoco di Civita Castellana. Poi il testimone è passato ai pomepieri che, non senza difficoltà, hanno domato l'incendio emesso in sicurezza l'area insieme alla protezione civile di Calcata e di Sant'Oreste.

Volontario della protezione civile denunciato e indagato per incendio doloso

Estinte le fiamme, sono inizati gli accertamenti, dalle testimonianze emerse dalle persone ascoltate e dagli indizi ritrovati, si è profiata subito l'idea che si trattasse di un gesto volontario. Così i carabinieri hanno identificato e denunciato l'uomo, tra l'altro volontario della protezione civile, e ora è indagato dalla Procura della Repubblica di Viterbo per incendio doloso.

Roma colpita dagli incendi

Il territorio di Roma e provincia, come in parte anche il resto del Lazio nelle ultime settimane è colpito da incendi, specialmente nel quadrante Sud Ovest della Capitale. L'ultimo ha bruciato due giorni fa a Tor di Valle, dove le fiamme sono scaturite in via dell'Ippica all'incrocio con via Ostiense, hanno avvolto diverse sterpaglie, un deposito di ceramiche e un'area posta sotto sequestro, abitata da tredici persone senza fissa dimora, che sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco. Un incendio che ha creato grossi problemi alla viabilità dei veicoli su strada, richiedendo da parte della polizia locale la chiusura temporanea di via Ostiense e della via del Mare e l'interruzione dell linea ferroviaria Roma-Lido.