Coronavirus
15 Settembre 2021
11:55

Il Lazio ha già cominciato a somministrare la terza dose di vaccino in anticipo rispetto a tutti

In attesa della circolare ministeriale sulla terza dose di vaccino anti Covid, nella giornata di ieri la Asl di Rieti ha fatto sapere di aver cominciato la vaccinazione dei soggetti vulnerabili. Nel pomeriggio l’azienda sanitaria locale di Rieti ha proceduto ad inoculare la terza dose di vaccino Pfizer ai residenti che hanno subito un trapianto di organo solido, cioè polmone, cuore, rene, fegato, pancreas e intestino.
A cura di Enrico Tata
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Nelle prossime ore verrà pubblicata la circolare ministeriale che descriverà le regole e le tempistiche per la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid in Italia. Probabilmente si partirà ufficialmente lunedì 20 settembre, ma il Lazio ha anticipato i tempi e già nella giornata di ieri la Asl di Rieti ha fatto sapere di aver cominciato la vaccinazione dei soggetti vulnerabili. Nel pomeriggio l'azienda sanitaria locale di Rieti ha proceduto ad inoculare la terza dose di vaccino Pfizer ai residenti che hanno subito un trapianto di organo solido, cioè polmone, cuore, rene, fegato, pancreas e intestino. Sono quaranta, al momento, le persone che sono state contattate telefonicamente e convocate presso l'hub vaccinale ex Bosi di Rieti. "La Asl di Rieti ha già pianificato la somministrazione della dose aggiuntiva, definendo un programma dettagliato dei soggetti vulnerabili che verranno vaccinati", si legge in una nota stampa. Le altre asl del Lazio saranno pronte, presumibilmente, a partire dal prossimo lunedì.

A ottobre terza dose agli ospiti delle Rsa, poi agli Over 80

Nel Lazio i trapiantati sono circa 5mila, ha informato l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato, e verranno contattati telefonicamente. Si passerà poi ai pazienti immuno-depressi, ai malati oncologici e ai pazienti affetti da patologie multiple. Questa prima fase partirà, come detto, lunedì e verrà terminata entro l'inizio del mese di ottobre. Successivamente sarà il turno degli ospiti delle Rsa e probabilmente a fine ottobre cominceranno ad essere immunizzati con la terza dose anche gli over 80, che nel Lazio sono oltre 400mila.

Prenotazioni terza dose nel Lazio anche in farmacia

Probabilmente poi verranno immunizzati i sanitari, mentre per quanto riguarda le altre categorie, dai 70enni in giù, si attenderanno le indicazioni della comunità scientifica, che sull'opportunità di somministrare la terza dose a tutti è ancora divisa. Su questo D'Amato ha dichiarato: "Seguiamo le indicazioni che ci vengono dell'autorità, l'Ema l'ha approvata e alcuni paesi come Israele hanno iniziato a fare i rischiami. È importante in questi casi l'autonomia della scienza e delle autorità regolatorie, non si fanno le terze dose perché lo chiedo le case farmaceutiche". In questa prima fase gli immunodepressi e i trapiantati verranno contattati, come anticipato, dalle strutture sanitarie in cui sono in cura. Quando però verrà aperta la vaccinazione con terza dose agli over 80, questi ultimi avranno la possibilità di prenotare il vaccino seguendo le stesse modalità con cui lo hanno fatto per le prime due dosi. In più nel Lazio potranno prenotarsi anche nelle farmacie aderenti alla campagna vaccinale.

27425 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni