19 Gennaio 2022
12:40

Genzano, chiede ai clienti di fumare e bere fuori dal locale e viene picchiato

Nella tarda serata di ieri, martedì 18 gennaio, il dipendente di un negozio nel centro di Genzano di Roma, comune dei Castelli Romani, è stato picchiato a sangue da due clienti a cui aveva chiesto di bere e fumare all’esterno del locale.
A cura di Beatrice Tominic
Foto d’archivio
Foto d’archivio

Nella tarda serata di ieri, martedì 18 gennaio, verso le ore 23, un uomo è stato aggredito e picchiato a sangue nel centro della cittadina di Genzano di Roma, comune dei Castelli Romani a sud della città di Roma. La vittima è un dipendente di un negozio di alimentari che si trova all'inizio di via Italo Belardi, una delle strade del centro della cittadina, a pochi metri da piazza IV Novembre, sovrastata dalla fontana di San Sebastiano e da piazza Tommaso Frasconi. Ad aggredire l'uomo, fino a provocargli seri traumi, sono stati due clienti del locale a cui era stato chiesto di non fumare e bere all'interno del negozio.

La reazione violenta dei due clienti dell'alimentari del centro di Genzano

Una volta richiesto di bere e fumare all'esterno del locale, però, i due hanno reagito subito con rabbia: poco dopo, infatti, lo hanno aggredito e hanno iniziato a picchiarlo con violenza, colpendolo a sangue. Nel trambusto, durante l'aggressione, l'interno dell'esercizio commerciale in cui lavora la vittima è stato fortemente danneggiato e nella giornata di oggi, mercoledì 19 gennaio, è rimasto chiuso alla clientela. Ma la preoccupazione maggiore è per le condizioni di salute del dipendente malmenato. Sul posto, dopo il pestaggio, sono immediatamente giunti i soccorsi, che erano stati allertati nel frattempo: l'uomo è stato medicato e subito trasferito al pronto soccorso, dove gli sono stati rilevati seri traumi. Sono arrivati sul luogo anche alcuni agenti del commissariato locale di Polizia che, secondo quanto viene comunicato oggi in un articolo di Castellinotizie.it, avrebbero già identificato e fermato i due aggressori. Non si conoscono ancora ulteriori informazioni sull'accaduto.

Lite in discoteca, 19enne estrae una pistola: "Fermi o vi sparo". Ma era un giocattolo
Lite in discoteca, 19enne estrae una pistola: "Fermi o vi sparo". Ma era un giocattolo
Picchiato a 15 anni da un buttafuori del Piper, il gestore: "Non ammettiamo clienti sotto i 18 anni"
Picchiato a 15 anni da un buttafuori del Piper, il gestore: "Non ammettiamo clienti sotto i 18 anni"
Rifiutano di pagare al ristorante e scoppia la rissa: emesse 9 misure cautelari al clan Di Silvio
Rifiutano di pagare al ristorante e scoppia la rissa: emesse 9 misure cautelari al clan Di Silvio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni