Francesca Benevento
in foto: Francesca Benevento

"Speranza è un ebreo che risponde agli ordini dei suoi padroni, di origine ebraica, quelli che hanno creato la dittatura sanitaria in Israele, e ora vogliono fare lo stesso qui". Sono le parole di Francesca Benevento, ex consigliera M5s al XII Municipio Monteverde e ora nel gruppo Misto rilasciate all'AdnKronos nei confronti del ministro della Salute Roberto Speranza. L'ex consigliera M5S, dichiaratamente no-vax e negazionista, sostenitrice dell'illegalità del vaccino e simpatizzante di Vittorio Sgarbi, è solita esprimere la sua idea sul Covid, come si evince dai post pubblicati su Facebook. "Ormai è questione di vita o di morte. È la terza guerra mondiale, prendetene coscienza! – si legge in uno dei suoi tanti post pubblicato in bacheca lo scorso 22 aprile – Libertà e democrazia per la vita. Obbedienza come preambolo della morte di anima e corpo".

La risposta della consigliera Benevento

"In merito ai recenti articoli di Andkronos sul mio conto devo rettificare, i giornalisti sono in cerca di notizie per vendere, così interpretano le notizie al solo scopo di fare scalpore – si legge in un post pubblicato su Facebook da Benevento – Le élite finanziarie liberiste e globaliste che governano il mondo vogliono una riforma sanitaria globale sul modello di Israele. Fra queste c’è la McKinsey che ha formato Speranza, Colao e Guerra. Il sensazionale che ha scoperto il giornalista sarebbe il mio antisemitismo, niente di più sbagliato, ho amici ebrei ed ho conosciuto la presidente della comunità ebraica di Roma. Non ho nulla contro gli ebrei che invece reputo gente colta e grandi lavoratori. Purtroppo il giornalista ha preso un abbaglio, ma è il loro lavoro: in poco tempo senza riflettere lanciare il sasso nel mare per muovere le onde, ma smuovi solo la superficie non il mare!".