24 Novembre 2021
14:55

Evade dai domiciliari per rubare una bambola, poi aggredisce la commessa: arrestata 57enne

La donna è stata arrestata dai carabinieri della compagnia di Pomezia e ricondotta agli arresti domiciliari.
A cura di Natascia Grbic

Una donna di 57 anni è stata arrestata dai carabinieri della compagnia di Pomezia, capitanati dal comandante Marcello Pezzi, con l'accusa di rapina impropria ed evasione. La donna, che si trovava agli arresti domiciliari, si è allontanata dalla sua abitazione per andare a rubare una bambola in un negozio di articoli per la casa nel centro urbano di Pomezia. Secondo quanto appreso da Fanpage.it, la donna non sarebbe nuova a episodi di questo genere: i motivi per cui ha deciso di rubare proprio la bambola, e non un altro oggetto inoltre, non sono noti. Il singolare furto non è stato compiuto per fare un regalo, come si potrebbe ipotizzare in un primo momento, ma come detto non sarebbe la prima volta che ruba oggetti di questo tipo.

Evade dai domiciliari per rubare una bambola: oggi il rito direttissimo

Ad accorgersi del furto, proprio perché la 57enne non è nuova a questi episodi, è stata la giovane commessa del negozio, che ha visto la donna mettere la bambola all'interno del giubbotto. La ragazza ha provato a bloccare la 57enne, ma è stata spintonata e ne è nata una colluttazione. Dopodiché la giovane, che non ha riportato fortunatamente gravi ferite, ha chiamato il 112, e la centrale operativa ha mandato sul posto una pattuglia della stazione carabinieri di Pomezia, che hanno raggiunto la donna all'interno della sua abitazione e l'hanno arrestata nuovamente. Questa mattina si è svolto il processo per direttissima al Tribunale di Velletri: nel frattempo la donna, accusata di evasione e rapina impropria, è stata ricondotta presso la sua abitazione, agli arresti domiciliari.

Armato di coltello rapina una gioielleria vicino Piazza della Repubblica e aggredisce la commessa
Armato di coltello rapina una gioielleria vicino Piazza della Repubblica e aggredisce la commessa
Si fingevano operai per rubare ruspe e camion: sette persone arrestate
Si fingevano operai per rubare ruspe e camion: sette persone arrestate
Entra in chiesa e insulta il parroco, poi prende a testate l'auto dei carabinieri: arrestato
Entra in chiesa e insulta il parroco, poi prende a testate l'auto dei carabinieri: arrestato
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni