714 CONDIVISIONI
28 Giugno 2021
12:23

Emergenza rifiuti Roma: la Protezione Civile pronta a pulire le strade

Roma è sempre più sommersa dai rifiuti, tanto che nei prossimi giorni non è escluso l’intervento della Protezione civile. Ad annunciarlo Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei rifiuti della Regione Lazio, sottolineando che nella Capitale “c’è un tema di gestione della raccolta fallimentare”
A cura di Paola Palazzo
714 CONDIVISIONI

Il livello di degrado a Roma è diventato insostenibile. A dirlo è Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei rifiuti della Regione Lazio, in un'intervista rilasciata al quotidiano Il Messaggero. La Capitale è sempre più sommersa da immondizia, tanto che nei prossimi giorni il Consiglio regionale farà scendere in campo la Protezione Civile per provvedere alla raccolta dei rifiuti. Un compito, che a detta di Valeriani, l'Ama non sembra più essere in grado di assolvere. "Se stiamo valutando il ricorso alla Protezione Civile – dichiara l'assessore – è perché oltre alla questione strategica degli impianti che servono alla città c’è un tema di gestione della raccolta fallimentare. A fronte di una Tari tra le più alte d’Italia, il servizio è disastroso".

Emergenza rifiuti Roma, l'ordinanza per lo smaltimento a Viterbo e Civitavecchia

Sul tavolo della Pisana arriva anche la proroga dell'ordinanza che prevede lo smaltimento dell'immondizia nelle discariche di Viterbo e Civitavecchia. Secondo quanto stabilito, il termine dell'accordo è fissato per il 30 giugno, ma non si esclude l'ipotesi di prolungarlo di almeno una settimana. Questo perché alcune Regioni, che dal primo luglio dovrebbero accogliere i rifiuti del Lazio, ovvero Abruzzo, Marche, Puglia, Friuli e Lombardia, non sembrano essere pronte. D'altra parte però, con la proroga, c'è il rischio che le discariche di Viterbo e Civitavecchia si riempiano completamente e in pochissimo tempo. A chiedere questa proroga è anche la società EGiovi, che gestisce i due impianti di trattamento meccanico-biologico dei rifiuti (Tmb) presenti a Malagrotta e che non sa più dove inviare le 5mila tonnellate di scarti trattati.

La Regione Lazio è pronta a commissariare il Comune di Roma dal 1° agosto

Mentre Roma viene sempre più invasa dall'immondizia, anche perché Ama non può più conferire i rifiuti nei Tmb di Ecologia Viterbo e della Cermec in Toscana, avendo questi bisogno di manutenzione straordinaria, i sindacati Fp Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti hanno indetto per mercoledì 30 giugno lo sciopero dei lavoratori e lavoratrici del settore dei servizi ambientali. In sostanza i servizi di raccolta di Ama saranno ridotti. Inoltre, entro fine luglio, il Campidoglio deve individuare delle aree idonee per l'attivazione di impianti e discariche. Se una decisione non verrà presa, la Regione potrebbe avviare il commissariamento del Comune.

714 CONDIVISIONI
Emergenza Rifiuti, Zingaretti commissaria Latina ma non Roma: "Da Gualtieri impegni concreti"
Emergenza Rifiuti, Zingaretti commissaria Latina ma non Roma: "Da Gualtieri impegni concreti"
Roma, rifiuti gettati in mezzo alla strada a Villa Gordiani: caccia ai responsabili
Roma, rifiuti gettati in mezzo alla strada a Villa Gordiani: caccia ai responsabili
Roma invasa dai rifiuti, nuovi problemi per Gualtieri: a rischio l'accordo con la Rida di Aprilia
Roma invasa dai rifiuti, nuovi problemi per Gualtieri: a rischio l'accordo con la Rida di Aprilia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni