144 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 11 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 3 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
23 Agosto 2022
12:37

Elezioni 2022, tutte le sfide tra candidati big nel Lazio: Meloni, Zingaretti, Bonino, Calenda

Si è chiusa lunedì 22 agosto la consegna delle liste elettorali per le politiche 2022: i duelli più accesi fra i candidati per i collegi a Roma e nel Lazio.
A cura di Beatrice Tominic
144 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

È sfida aperta fra i candidati e le candidate nei collegi uninominali di Roma e del Lazio per le elezioni politiche del 25 settembre 2022. Il termine per presentare le liste è scaduto lunedì 22 agosto alle ore 20 e adesso la campagna elettorale si appresta ad iniziare una fase determinante prima dell'appuntamento alle urne, il 25 settembre prossimo. In alcuni collegi uninominali, però, la sfida si fa più accesa.

È quello che accade nel primo collegio plurinominale  dove a sfidarsi sono la segretaria di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni e Nicola Zingaretti, il governatore della regione Lazio uscente. Entrambi hanno iniziato la loro carriera politica militando nel territorio romano: questa rappresenta probabilmente la sfida più interessante che vedremo sulla città, il vero e proprio derby politico delle prossime elezioni.

I candidati alla Camera nei collegi uninominali

La prima sfida degna di nota nei collegi uninominali di Roma  e del Lazio si ha nel primo collegio, quello del centro, dove si sfidano per un posto alla Camera Paolo Ciani, esponente della Comunità di Sant'Egidio e segretario nazionale di Demos e Maria Spena, già assessora nella giunta Alemano. Nella sfida, però, si aggiunge un volto noto del Terzo Polo: l'ex ministra alle Pari Opportunità e alla Famiglia Elena Bonetti, di Italia Viva.

Nel secondo collegio uninominale, che, dal 2019 comprende zone del III e IV Municipio, Salvini conferma il sostegno a Simonetta Matone, presente anche nelle liste del plurinominale. Matone, già candidata come vicesindaca al Comune di Roma con Enrico Michetti, ex magistrata e consigliera comunale. L'avversario principale è Enzo Foschi, vicesegretario del Partito Democratico del Lazio e vicino a Nicola Zingaretti. La corsa all'elezione per il o la rappresentante alla Camera sembra quindi polarizzata dalla Lega e dal Partito Democratico: oltre ai loro candidati, corrono Angela Sala, per il Movimento Cinque Stelle e Fabio Dionisi di Azione per il Terzo Polo.

Nel terzo collegio uninominale quello che comprende le periferie più ad est della città di Roma nei Municipi V e VI, sono candidati Manuel Tuzi, del M5S e Marta Marziali di Italia Viva, per il Terzo Polo: la partita, però, si gioca fra Rossella Muroni, attivista per l'ambiente candidata per il centrosinistra e Fabio Rampelli, presente anche nelle liste del plurinominale, candidato con FdI. I due, entrambi deputati uscenti, hanno visioni opposte su più temi: Muroni già attivista in Legambiente e Green Italia, si è sempre schierata in difesa dei migranti. Diversamente, invece, Rampelli si è già espresso positivamente sul ritorno dei Decreti sicurezza contro gli sbarchi sulle coste italiane.

Nel quarto, invece, confermata la candidatura centrosinistra del deputato Roberto Morassut, deputato dem da oltre 10 anni ed ex sottosegretario di Stato al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare: contro di lui corrono Maria Teresa Bellucci di FI e Luca Di Egidio, consigliere municipale di Iv.

Centrosinistra e Terzo Polo, infine, si sfidano nel collegio uninominale U07, nel  XIII, XIV e XV municipio, con, rispettivamente, Carlo Romano e Valentina Grippo. Romano, arrivato nel centrosinistra dopo la scissione fra il M5S e Luigi Di Maio, è già noto alle cronache: un anno fa, il sottosegretario alla presidenza del consiglio Bruno Tabacci era stato accusato di aver fatto pressioni all'agenzia spaziale italiana per affidare proprio a Romano un progetto da 80mila euro. Grippo, invece, si presenta a queste elezione come coordinatrice di Azione nella regionale Lazio. Con loro, candidati anche il sottosegretario al ministero dell'Economia Federico Freni, della Lega.

Carlo Calenda e Emma Bonino, candidati nello stesso collegio rispettivamente con Azione e +Europa
Carlo Calenda e Emma Bonino, candidati nello stesso collegio rispettivamente con Azione e +Europa

I duelli per il Senato: Calenda vs Bonino, Catarci vs Bongiorno e Cirinnà vs Mieli

La partita più avvincente, però, si svolge per un posto in Senato nel collegio di Roma 1, dove si sfideranno Carlo Calenda, per Azione e Italia Viva e Emma Bonino, di +Europa. I due ex alleati per l'elezioni del Comune di Roma e, per qualche giorno componenti nella stessa coalizione fino al ripensamento di Calenda, corrono per l'elezione l'uno contro l'altra: nella sfida si inserisce anche Lavinia Mennuni per FdI e la senatrice uscente Giulia Lupo per il M5S.

Nel terzo collegio uninominale, che comprende i territori della zona est della capitale, l'ex ministra della Pubblica Amministrazione e avvocata Giulia Bongiorno, proposta dalla Lega, sfida l'assessore capitolino al Decentramento Andrea Catarci: una scelta imprevista quella del centrosinistra che, fino all'ultimo, sembrava voler candidare sul territorio l’ex renziano Filippo Sensi. A loro, nella lotta per il Senato, si aggiungono anche Livia Pandolfi per Azione, già consigliera nel III Municipio.

Nel quarto collegio il duello è aperto, infine, fra Monica Cirinnà e Ester Mieli schierate rispettivamente con Pd e FdI. La prima, conosciuta soprattutto per la legge sulle unioni civili, che porta il suo nome, dopo un primo ripensamento ha accettato di correre nel collegio del VII municipio, come senatrice uscente. Mieli, invece, esponente della comunità ebraica, ha già fatto parte dello staff dell'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno. Con loro, candidata nel quarto collegio è Maria Rita Iorio  di Azione che si presenta per il Terzo Polo.

144 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni