Con un post pubblicato ieri su Facebook, il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, ha dato il suo via libera alla ricandidatura di Virginia Raggi a sindaca di Roma. "Roma ha bisogno ancora di te! Chi sta con Virginia, sta con il MoVimento", ha scritto il comico genovese. E così ha risposto al post il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: "Forza Virginia. Siamo con te". Insomma, i 5 Stelle sembrano aver deciso in vista delle prossime elezioni amministrative: Raggi correrà di nuovo per la poltrona più importante del Campidoglio. La diretta interessata è sempre più convinta e non sembra intenzionata a fare passi indietro.

Bettini: "Non sosterremo Raggi in alcun modo"

Appare sfumata, quindi, ogni ipotesi di alleanza giallorossa almeno per quanto riguarda la Capitale. Oggi Goffredo Bettini, consigliere di Nicola Zingaretti e forte sostenitore della strategia dell'alleanza giallorossa, ha escluso ogni sostegno all'attuale prima cittadina: "Siamo stati finora impegnati alla tremenda lotta sulla pandemia. Sui candidati per Roma siamo ancora indietro. Non drammatizzerei troppo la questione della possibilità o meno di votare, in Catalogna hanno votato milioni di persone. Abbiamo in campo varie candidature su Roma. Raggi ha intenzione di ricandidarsi ma noi non la sosterremo in alcun modo. Abodi è una persona intelligente e perbene ma politicamente non particolarmente forte. Poi c'è Calenda, che è una forza che rispetto molto. È una competizione impegnativa. Dobbiamo avere una candidatura di peso. Rispetto le decisioni del gruppo dirigente, non sono scelte che mi competono. Leggo sui giornali di Roberto Gualtieri. Rispetto totalmente le decisioni del gruppo dirigente e quello che avrà nel cuore Gualtieri, lui è una delle persone più prestigiose della politica italiana europea". Proprio il nome dell'ex ministro dell'Economia del secondo governo Conte è il nome più ‘caldo' per il centrosinistra, ma probabilmente anche lui dovrà passare per le primarie, che potrebbero svolgersi onlin per la prima volta nella storia del Pd. Non è chiaro se Calenda abbia intenzione di parteciparvi e quindi il campo del centrosinistra allargato ai 5 Stelle potrebbe essere diviso su tre candidature. Al ballottaggio con il candidato del centrodestra, che potrebbe essere il dirigente sportivo Adrea Abodi, si vedrà. Da capire come si schiereranno i consiglieri 5 Stelle che si sono riuniti nel progetto ‘il Piano di Roma' e che hanno chiesto a gran voce le comunarie per scegliere il candidato sindaco e che hanno proposto un'alleanza con il Partito democratico fin dal primo turno in caso si riesca a trovare un candidato condiviso.