Salgono a 203 i casi di persone positive al coronavirus ricoverate all'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma. Un aumento rispetto al bollettino diramato ieri, dove risultavano 185 ricoverati presso l'Istituto in via Portuense 292. Scende invece di un'unità il numero di pazienti che hanno bisogno di terapia intensiva: se giovedì 15 ottobre erano 26 oggi sono invece 25.

Più di mille morti di coronavirus nel Lazio e quasi 12mila i contagi da inizio pandemia

Dall'inizio della pandemia nel Lazio sono morte 1001 persone, ne sono state contagiate quasi 12mila e guarite 9395. I dati sono stati diffusi dal sistema sanitario regionale giovedì 15 ottobre, anche attraverso i social. Si legge inoltre che, in tutto, i pazienti attualmente in terapia intensiva sono 90, mentre 969 sono quelli che non ne hanno bisogno. In totale ci sono poi oltre 10mila persone in isolamento domiciliare.

D'Amato: "Se non diminuiscono i contagi, presto nuove misure"

La curva dei contagi continua a salire e non si ferma. L'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, è pronto a intervenire: "Se non si piega la curva nei prossimi giorni, saranno inevitabili ulteriori misure". Così ha dichiarato ieri D'Amato commentando l'ultimo bollettino. L'Rt nel Lazio, ovvero il tasso di contagiosità, è a 1,14. Se supererà la soglia d'attenzione, sarà necessario un intervento.

Nell'ultimo bollettino della Regione Lazio 594 casi positivi

Dai 543 contagiati di mercoledì 14 ottobre ai 594 registrati ieri. Aumentano i casi nel Lazio, anche a fronte di circa 14mila tamponi effettuati. Mentre a Roma si sono registrati 307 contagi e nelle province 124 e un decesso.