Tra le grandi regioni italiane il Lazio è quella con il più basso rapporto tra casi positivi al coronavirus e casi testati, che è un dato fondamentale per capire l'andamento del contagio. Più è alto il rapporto, più la capacità di tracciamento del sistema sanitario è in difficoltà e più positivi potrebbero sfuggire ai controlli. Secondo i dati elaborati dalla Protezione Civile per quanto riguarda la settimana appena trascorsa, dal 17 al 24 ottobre, il Lazio ha il 7,6 per cento di casi positivi rispetto ai casi testati, mentre la media nazionale è del 14,9 per cento. La regione con più problemi in questo senso è la Val d'Aosta, dove quasi metà dei casi testati sono positivi, segue la Liguria con un rapporto pari a oltre il 30 per cento. La Lombardia è al 19,1 per cento, mentre il Lazio è al quartultimo posto e precede Molise, 5,3 per cento, Basilicata, 5,2 per cento, Calabria, 5,1 per cento. "Il rapporto tra i tamponi e i positivi rimane al 7 per cento, un dato in questa fase importante che rappresenta metà della media nazionale. L’obiettivo del sistema sanitario regionale è quello di continuare a salvare vite umane tenuto conto che abbiamo uno dei più bassi livelli di letalità. Roma e il Lazio stanno tenendo, tutti gli operatori del servizi sanitario, a partire dall’area dell’emergenza-urgenza, dei soccorsi e dei dipartimenti di prevenzione, stanno facendo uno sforzo straordinario per mettere in sicurezza il sistema e tutelare la salute dei cittadini. C’è un grande spirito unitario che ci consentirà di superare le difficoltà", ha dichiarato l'assessore D'Amato commentando il bollettino di oggi.

Studio di scenario per ‘fase rossa', obiettivo "salvaguardare Roma e il Lazio"

Nei prossimi giorni verranno attivati altri 400 posti letto previsti dall'ultima ordinanza firmata dal presidente Zingaretti. In questo modo complessivamente nel Lazio verranno attivati 2.913 posti letto, di cui 532 di terapia intensiva. "Si è avviato anche il lavoro per lo scenario di fase ‘rossa’, con l’obiettivo di salvaguardare Roma e il Lazio", ha informato oggi D'Amato.