(La Presse)
in foto: (La Presse)

I nuovi casi di coronavirus nel Lazio registrati venerdì 13 novembre, sono 2925, 239 in più rispetto a ieri, quando erano stati 2686. Il numero dei decessi nelle ultime 24 ore è pari a 34, quindi in meno di ieri (erano stati 49), mentre i guariti sono 411, 110 in meno rispetto a ieri (301). Il rapporto tra positivi e tamponi sale leggermente (ieri era intorno al 9 per cento). I tamponi elaborati sono stati oltre 28mila, 810 in meno rispetto a ieri (ne erano stati processati 29mila). Nelle province si registrano 732 casi e sono 16 i pazienti morti nelle ultime 24 ore. A Roma città sono stati registrati 1495 nuovi contagi, 256 in più rispetto a ieri (erano 1239).

I casi di coronavirus nel Lazio Asl per Asl

Asl Roma 1: sono 470 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Trentadue sono ricoveri. Si registrano sette decessi di 49, 56, 66, 67, 74, 78 e 87 anni con patologie;

Asl Roma 2: sono 537 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centonovantotto i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Sei decessi di 70, 79, 82, 84, 89 e 89 anni con patologie;

Asl Roma 3: sono 488 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 88 anni con patologie;

Asl Roma 4: sono 43 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Quattro sono casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione;

Asl Roma 5: sono 421 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 89 anni con patologie;

Asl Roma 6: sono 234 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 76, 93 e 94 anni con patologie;

Asl di Latina: sono 192 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 71, 75, 77 e 89 anni con patologie;

Asl di Frosinone: si registrano 220 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi di 48, 62, 75, 79, 81, 82 e 84 anni con patologie;

Asl di Viterbo: si registrano 161 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 57, 78, 83 e 87 anni con patologie;

Asl di Rieti: si registrano 159 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso ci 72 anni con patologie.

D'Amato: "Valore RT in calo"

"Il valore RT è in calo a 1,04, un dato incoraggiante il virus rallenta e le misure adottate mostrano di essere efficaci – ha commentato i dati di oggi l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato – Ora non bisogna mollare proprio adesso e fare attenzione questo weekend a mantenere il rigore nei comportamenti ed evitare assembramenti. Superati i 3 mila ricoveri, ma la rete ospedaliera nonostante il forte stress sta tenendo grazie alla rimodulazione messa in campo".

Bollettino Spallanzani 13 novembre

Il bollettino medico dell'ospedale Lazzaro Spallanzani di venerdì 13 novembre registra 257 pazienti positivi ricoverati, tra cui 43, più gravi, che necessitano di supporto respitatorio, si trovano nel reparto di terapia intensiva. L'Inmi comunica che da inizio emergenza ad oggi sono 1169 le persone dimesse dal centro Covid, perché asintomatiche o con sintomi lievi della malattia, con condizioni di salute tali da non necessitare ricovero ospedaliero. Alcune hanno fatto ritorno presso la propria abitazione per l'isolamento domiciliare fino a tamponi negativi, mentre altri sono stati trasferiti presso strutture del territorio, dove sono rimaste fino alla completa guarigione.