A fine agosto all'ospedale Lazzaro Spallanzani saranno vaccinati i primi tre volontari per la sperimentazione del vaccino sul coronavirus. A renderlo noto l'Istituto di Malattie Infettive, che nel giorno in cui sono iniziate le selezioni per la scelta dei volontari candidati, ha fatto sapere come il primo gruppo composto da tre persone, sarà sottoposto al vaccino nelle date tra il 24 e il 26 agosto. Una volta somministrate le prime dosi, che saranno basse, i pazienti saranno attentamente e costantemente monitorati. Qualora non si dovessero riscontrare particolari effetti, a partire dal 7 e 9 settembre, sarà la volta dei successivi tre volontari, ai quali sarà somministrata una dose più alta di vaccino.

Da oggi iniziano le selezioni per la sperimentazione del vaccino

Sono inizate oggi le selezioni dei volontari per la sperimentazione del vaccino italiano per il coronavirus all'ospedale Lazzaro Spallanzani, prodotto dall’azienda bio-tecnologica di Castel Romano, Roma, ReiThera. L'Istituto nazionale di Malattie Infettive cerca 90 volontari, di entrambi i sessi e sani, 45 tra i 18 e i 55 anni e 45 tra i 65 e gli 85 anni, che riceveranno un'indennità di 700 euro. Stamattina sono partiti i test di screening che serviranno ad individuare le persone idonee.

Allo Spallanzani 55 ricoveri, 43 positivi e 2 in terapia intensiva

Il bollettino medico dell'ospedale Lazzaro Spallanzani di lunedì 10 agosto registra cinquantacinque ricoveri, tra i quali quarantatré pazienti positivi, di cui 2 in terapia intensiva, che necessitano di supporto respiratorio. Sono dodici le persone sospettate di aver contratto il coronavirus, sottoposte agli esami e in attesa dei risultati. Da inizio epidemia sono state dimesse dal centro Covid 576 persone asintomatiche o con sintomi lievi, le cui condizioni di salute non necessitavano di ricovero ospedaliero e hanno fatto ritorno presso le proprie abitazioni o trasferite in centri del territorio adibiti all'osservazione.