Foto facebook "Asl Viterbo"
in foto: Foto facebook "Asl Viterbo"

Sono 67 i dipendenti della Asl di Viterbo risultati positivi al coronavirus dal primo ottobre a oggi, 29 ottobre. Secondo l'indagine epidemiologica condotta dalla Asl locale, la maggior parte dei contagiati sono operatori sanitari, con molti di essi che avrebbero contratto il virus fuori dal contesto lavorativo. In seguito alle positività accertate, per tutti sono scattati i protocolli sanitari del caso, per scongiurare un'ulteriore diffusione dell'epidemia all'interno della struttura. Oltre ai controlli, la Asl non avrebbe rilevato nessuna criticità rilevante all'interno dell'azienda, mentre non si esclude che alcuni dei dipendenti risultati positivi a inizio mese si siano adesso negativizzati o comunque usciti dalla quarantena, essendo passati più di ventuno giorni. Sette casi sono stati inoltre registrati negli scorsi giorni anche nel reparto chirurgia dell'ospedale di Belcolle: di questi, tre riguardano operatori della struttura e quattro sono pazienti.

Ieri 136 nuovi casi in provincia di Viterbo

Nella giornata di ieri, 28 ottobre, la Asl di Viterbo ha comunicato che sono stati 136 i nuovi casi di positività accertati nella provincia, in aumento rispetto ai 111 registrati il giorno precedente. La città di Viterbo resta la più colpita, con 45 nuovi casi in un solo giorno. In totale sono saliti a 2585 i casi di positività al coronavirus in tutto il territorio della provincia. Un solo decesso comunicato: si tratta di un paziente di 74 anni residente nel Comune di Valentano, già affetto da patologie. La Asl rende noto che dall'inizio dell'emergenza nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 46063 tamponi, di cui 930 nelle ultime 24 ore. Sono invece 6596 le persone che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario.