Boom di richieste di adozioni di cani e gatti in pandemia a Roma. Le domande per accogliere in casa nuovi amici a quattro zampe sono cresciute da marzo scorso. "Abbiamo riscontrato richieste maggiori, tuttavia le adozioni andate a buon fine si sono mantenute pari o al di sotto rispetto ai numeri degli anni precedenti" spiega Rita Corboli, delegata Oipa Roma, intervistata da Fanpage.it. "In fase di pre affido infatti abbiamo riscontrato che le famiglie non erano idonee a ricevere l'animale, trattandosi di persone che lo richiedevano per noia, per i capricci dei bambini, oppure per avere la possibilità di uscire di casa e andare a passeggiare". Sono state diverse infatti le richieste di adozione arrivate da parte di cittadini alla ricerca di un cane solo per usufruire della deroga concessa dal Governo alle misure anti Covid, che prevedevano, specialmente in fase di lockdown, tra le possibilità di uscire dalla propria abitazione, quella di portare appunto il cane a sgranchirsi le zampe e a fare i propri bisogni.

Aumentato anche il numero di abbandoni

"Parallelamente è aumentato anche il numero di coloro che si sono rivolti alla nostra associazione per cedere cani e gatti precedentemente adottati, quasi esclusivamente da privati tramite annunci online" spiega Oipa. Dopo un breve periodo durato pochi mesi infatti i proprietari si sono stancati del proprio pet avanzando motivi come trasferimenti all'estero, impossibilità di gestirli a causa dell'arrivo di neonati, improvvise allergie. "Tante le richieste di aiuto alle quali siamo andati in contro, che ci sono arrivate anche per il mantenimento dei propri animali domestici, da parte di persone che si trovano in difficoltà economica a causa della pandemia e che si trovano ad affrontare le spese per l'acquisto di cibo e cure veterinarie".

I parametri Oipa per le adozioni

Oipa nelle adozioni tiene conto di diversi parametri per l'affido di cani e gatti, primo tra tutti, le impressioni che suscita la persona richiedente. Dopo un primo colloquio telefonico c'è la visita a casa, che per accogliere un cane o un gatto deve rivelarsi un ambiente sicuro e privo di pericoli. Elementi considerati nella scelta dei volontari sono l'esperienza maturata, anche con precedenti adozioni, la sua presenza quotidiana in casa e la situazione economica per il mantenimento dell'animale.