7 Dicembre 2021
12:16

Attivisti per il clima bloccano via Aurelia: ieri 8 denunce per la protesta sul Gra

Nuova protesta degli attivisti per il clima di Extinction Rebellion, che sono scesi in strada stamattina e hanno bloccato il traffico lungo via Aurellia all’altezza della Maglianella. Otto i manifestanti denunciati per la protesta di ieri che ha bloccato per due ore il Gra.
A cura di Beatrice Tominic

Gli attivisti per il clima hanno bloccato la via Aurelia in corrispondenza con via della Maglianella nella mattinata di oggi dalle ore 10. Nuovi disagi per gli automobilisti, che sono arrivati tardi al lavoro. Anche questa contestazione fa parte della campagna disrumptive ‘Ultima Generazione' firmata da Extinction Rebellion, per cui ieri mattina il Grande Raccordo Anulare ha subito un blocco del traffico di due ore all'altezza di Settebagni, che è costata agli ambientalisti una denuncia per manifestazione non autorizzata e l'allontanamento forzato dal Comune di Roma. "Questa scelta fortemente repressiva della Questura, che lede il diritto democratico a manifestare, non ha abbattuto il morale degli attivisti e delle attiviste: la gravità della situazione e l'inazione del governo impongono alla loro coscienza la necessità di creare pressione, anche a rischio di sacrificare la propria libertà, affinché ci sia una maggiore partecipazione democratica nel deliberare quali azioni siano necessarie per evitare un collasso sociale" si legge nel comunicato stampa di Extinction Rebellion. Attiviste e attivisti hanno ribadito che i blocchi del traffico continueranno finché non saranno organizzate assemblee cittadine e avranno ottenuto un incontro con delegati del governo.

Denunciati e allontanati dal Comune di Roma 8 attivisti

Ieri mattina alcuni attivisti per il clima hanno manifestato bloccando il Grande Raccordo Anulare all'altezza di Settebagni. Gli 8 ambientalisti non solo sono stati immediatamente identificati e denunciati per manifestazione non autorizzata, ma nei loro confronti sono stati emessi anche 8 fogli di via con divieto di ritorno nel comune di Roma: due di questi con durata di 18 mesi, quattro per un anno e, infine, l'ultimo per 6 mesi. Gli 8 manifestanti, occupando la carreggiata, anche ieri hanno esposto i due striscioni: il primo, rosa fucsia, portava la scritta "emergenza climatica ed ecologica"; nel secondo, invece, venivano richieste "assemblea cittadine ora". La protesta si è verificata al chilometro 20, altezza Settebagni e ha provocato intralci alla circolazione: gli 8 denunciati, seduti e sdraiati sull'asfalto, sono stati portati via di peso dai poliziotti.

Le richieste di Extinction Rebellion

Gli 8 manifestanti denunciati che hanno protestato per l'ambiente appartengono al gruppo Extinction Rebellion, movimento internazionale nonviolento attivo dal 2018. I ragazzi e le ragazze che ne fanno parte richiedono che vengano prese decisioni tangibili per quanto riguarda l'emergenza climatica. Fra le loro richieste ci sono la pubblicazione di dichiarazioni sulla crisi ambientale da parte del governo, atti tempestivi e concreti per raggiungere le zero emissioni nel 2025 e il coinvolgimento dei cittadini, come scritto nello striscione giallo. Per questa ragione una dei manifestanti, prima di essere portata via, ha affermato nuovamente che la questione ambientale è urgente.

Gli attivisti si incollano alla Primavera di Botticelli, portati via dalle forze dell'ordine
Gli attivisti si incollano alla Primavera di Botticelli, portati via dalle forze dell'ordine
31.013 di gabriella mazzeo
Via Merulana, un platano alto 8 metri si schianta al centro della strada
Via Merulana, un platano alto 8 metri si schianta al centro della strada
Intrappolato nel tunnel che stava scavando: chi è l’uomo rimasto sottoterra per più di 8 ore
Intrappolato nel tunnel che stava scavando: chi è l’uomo rimasto sottoterra per più di 8 ore
1.277 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni