9 Dicembre 2022
14:07

Migranti, assegnato un porto alla Geo Barents: sbarcherà a Salerno

La Geo Barents sbarcherà a Salerno: “Impiegheremo oltre 24 ore per arrivare a Salerno con condizioni meteo avverse ma avere un luogo sicuro per lo sbarco è finalmente una buona notizia per tutte le persone sopravvissute dopo le esperienze traumatiche che hanno affrontato”, comunicano da Msf.
A cura di Annalisa Girardi
Nave Geo Barents, immagine di repertorio
Nave Geo Barents, immagine di repertorio

"Dopo due richieste di luogo sicuro inviate alle autorità italiane, è stato assegnato il porto di Salerno per lo sbarco dei 248 bambini, donne e uomini attualmente a bordo della Geo Barents": a comunicarlo è Medici Senza Frontiere. La Ong poi aggiunge: "Impiegheremo oltre 24 ore per arrivare a Salerno con condizioni meteo avverse ma avere un luogo sicuro per lo sbarco è finalmente una buona notizia per tutte le persone sopravvissute dopo le esperienze traumatiche che hanno affrontato".

Dalla nave umanitaria Geo Barents era stato fatto evacuare alcune ore fa un ragazzo di 14 anni: "Viaggiava da solo, è appena stato evacuato in Sicilia a causa di dolori addominali acuti. Necessita di cure specialistiche urgenti che non possiamo fornire a bordo", avevano fatto sapere sempre da Medici Senza Frontiere. Era la terza operazione di evacuazione che viene effettuata dalla nave, ancora in attesa di un porto sicuro di sbarco.

Questa mattina ha attraccato a Lampedusa la nave della Ong Louise Michel, con 33 persone migranti a bordo. Al pattugliatore è stato concesso un porto sicuro in quanto nave di piccole dimensioni in situazione di emergenza a causa delle cattive condizioni meteo. Lo stesso scenario in cui si è trovata anche la Rise Above appena un mese fa, a cui è stato assegnato un place of safety mentre Geo Barents e Humanity 1 rimanevano in mare.

Ieri dalla nave di Medici Senza Frontiere erano stati fatti evacuare il piccolo Alì, nato a bordo, insieme a sua madre e gli altri tre fratelli. Altri 261 migranti sono ancora a bordo della Humanity 1. "Tutti hanno bisogno di un porto sicuro di sbarco immediatamente", hanno scritto gli attivisti, denunciando di avere già inoltrato diverse richieste alle autorità competenti di Malta e Italia senza però ricevere risposta. "Chiediamo ai ministri dell'Interno dell'Unione europea di porre fine al supporto Ue della cosiddetta Guardia costiera libica", hanno ancora denunciato dalla Ong, chiedendo di proteggere i diritti umani in uno dei confini più pericolosi dell'Unione, quello lungo la rotta del Mediterraneo centrale.

Cadavere di una donna recuperato da un peschereccio a Lampedusa. Geo Barents sbarcherà ad Ancona
Cadavere di una donna recuperato da un peschereccio a Lampedusa. Geo Barents sbarcherà ad Ancona
Migranti, accertamenti sulla nave Geo Barents: cosa rischia ora per il decreto Piantedosi
Migranti, accertamenti sulla nave Geo Barents: cosa rischia ora per il decreto Piantedosi
La nave umanitaria Geo Barents è sbarcata ad Ancona dopo cinque giorni di maltempo
La nave umanitaria Geo Barents è sbarcata ad Ancona dopo cinque giorni di maltempo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni