163 CONDIVISIONI
16 Dicembre 2021
18:55

Tre Regioni a rischio zona gialla a Natale, cosa cambia da lunedì: tutte le regole

Liguria, Veneto e Marche dovrebbero passare in zona gialla da lunedì prossimo. Bisognerà aspettare i dati del monitoraggio Iss di domani, ma i numeri riportati nel portale Agenas parlano chiaro. Ecco le Regioni a rischio cambio colore per Natale.
A cura di Annalisa Girardi
163 CONDIVISIONI

Sempre più Regioni verso la zona gialla. Da lunedì prossimo rischiano di finire in questa fascia (e di passarci il Natale) diverse Regioni. Per la conferma bisognerà aspettare domani, prima il monitoraggio dell'Istituto superiore di Sanità e poi l'ordinanza del ministero della Salute. Ma i dati che verranno presi in esame sono quelli di oggi: è quindi già possibile avere un'idea di quante Regioni cambieranno colore dalla prossima settimana.

Tutte le Regioni in zona gialla da lunedì 20 dicembre

Al momento le Regioni che si trovano in zona gialla sono Calabria, Friuli Venezia Giulia e Provincia Autonoma di Bolzano. Da lunedì 20 dicembre, però, con ogni probabilità si aggiungeranno un altro paio di Regioni. In primis la Liguria, come ha annunciato lo stesso governatore, Giovanni Toti: "Da lunedì la Liguria sarà in zona gialla per le prossime due settimane. Un dato che ci aspettavamo vista la circolazione del virus in questi giorni e che conferma che ci troviamo nel picco della quarta ondata", ha detto. I dati, in effetti, sono tutti da zona gialla: l'incidenza media settimanale ogni 100mila abitanti si attesta a 313 mentre i posti letto occupati da pazienti Covid in area medica sono il 17% e quelli in terapia intensiva sono il 12%.

Per il Veneto, invece, il governatore Luca Zaia aveva già nei giorni scorsi sottolineato che i numeri fossero a rischio e che il passaggio in zona gialla fosse ormai inevitabile. In effetti i dati aggiornati ad oggi e riportati sul portale Agenas, in ulteriore peggioramento, non lasciano molto margine: i positivi ricoverati nelle terapie intensive sono il 15%, quelli in area medica il 16%. Entrambi i parametri quindi sono da zona gialla. Anche le Marche dovrebbero passare: in terapia intensiva i posti letto occupati da pazienti Covid sono il 14% e in area medica il 16%.

Chi rischia la zona gialla tra Natale e Capodanno

Ci sono altre Regioni che potrebbero entrare in area gialla dalla settimana successiva, quella tra Natale e Capodanno, se i dati dovessero peggiorare. Ad esempio la Lombardia, che mostra numeri preoccupanti. E in peggioramento: in terapia intensiva i pazienti Covid sono il 10%, al livello di allerta, e in area medica al 14%, ad appena un punto da questa. Stesso discorso per il Lazio, che in terapia intensiva ha passato la soglia di rischio (12%) e in area medica al momento rimane al di sotto (13%) di appena due punti.

Le regole in zona gialla a Natale, cosa cambia rispetto alla zona bianca

In realtà tra zona bianca e zona gialla non ci sono molte differenze. Di fatto, con il cambio di colore viene introdotto l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. Per il resto, valgono le nuove regole che dallo scorso 6 dicembre hanno introdotto il Super Green Pass, prorogate recentemente dal governo fino al 31 marzo 2022.

163 CONDIVISIONI
Cosa cambia in zona gialla, le regole e restrizioni nel 2022
Cosa cambia in zona gialla, le regole e restrizioni nel 2022
Quali sono le Regioni a rischio zona arancione e come cambierebbero le regole
Quali sono le Regioni a rischio zona arancione e come cambierebbero le regole
298 di Videonews
Le Regioni che andranno in zona arancione e in zona gialla dopo la Befana
Le Regioni che andranno in zona arancione e in zona gialla dopo la Befana
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni