653 CONDIVISIONI
7 Maggio 2021
18:05

Speranza firma l’ordinanza: Sicilia, Sardegna e Valle d’Aosta arancioni, le altre Regioni gialle

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza con i cambi di colore per le Regioni in seguito al nuovo monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità. Quasi tutta Italia, da lunedì 10 maggio, sarà in zona gialla: resteranno in fascia arancione solo Sicilia a Sardegna, a cui si aggiunge la Valle d’Aosta che esce dalla zona rossa.
A cura di Annalisa Girardi
653 CONDIVISIONI

Dalla prossima settimana l'Italia sarà quasi completamente gialla. E nessuna Regione sarà più in zona rossa. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha infatti firmato l'ordinanza con i cambi di colore per le Regioni in seguito al nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità. I dati fotografano una situazione epidemiologica in ulteriore miglioramento, sebbene permangano alcune criticità. Ad ogni modo, a partire da lunedì 10 maggio quasi tutto il Paese sarà in zona gialla: alcune Regioni lasceranno infatti la zona arancione, mentre nessuna passerà ad un livello di rischio più elevato. Vediamo quindi come cambiano i colori delle Regioni da lunedì prossimo.

Come cambiano i colori delle Regioni: l'Italia quasi tutta in zona gialla

Al momento si trovano in zona gialla Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto e le province autonome di Bolzano e di Trento (Trentino Alto Adige). A queste, confermate in area gialla, si aggiungeranno anche Puglia, Basilicata e Calabria, che lasceranno la zona arancione. Quasi tutto il Paese quindi, a partire da lunedì 10 maggio, si troverà in zona gialla.

Che Regioni resteranno in fascia arancione

Attualmente le Regioni in fascia arancione sono Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna e Sicilia. Ma, come abbiamo detto, le prime tre (Puglia, Basilicata, Calabria) passeranno in zona gialla da lunedì. Rimangono quindi in zona arancione le due isole, Sicilia e Sardegna. A queste, inoltre si aggiungerà la Valle d'Aosta, unica Regione che al momento si trova in zona rossa. Dall'area rossa passerà quindi a quella arancione facendo scomparire il colore più scuro, al quale corrispondono le misure anti-contagio più severe, dalla mappa dell'Italia. Nessuna Regione, infatti, da lunedì prossimo sarà in zona rossa. Allo stesso modo, ancora nessuna Regione potrà andare in area bianca, quella in cui vengono revocate quasi tutte le restrizioni e le misure di contenimento del virus.

653 CONDIVISIONI
Maltempo con temporali e vento, allerta arancione 10 novembre: le regioni a rischio
Maltempo con temporali e vento, allerta arancione 10 novembre: le regioni a rischio
Maltempo con temporali, allerta meteo arancione e gialla domani 14 novembre: le regioni a rischio
Maltempo con temporali, allerta meteo arancione e gialla domani 14 novembre: le regioni a rischio
Allerta meteo arancione domani 2 dicembre per maltempo: le regioni a rischio
Allerta meteo arancione domani 2 dicembre per maltempo: le regioni a rischio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni