Non ci sono grandi novità nell’ultimo sondaggio realizzato da Swg per il Tg La7. Poche le variazioni tra i partiti principali, con una perdita di consensi tra quasi tutti i principali movimenti. Fatta eccezione per la Lega che resta stabile rispetto alla settimana precedente e guadagna così un margine leggermente più ampio su tutti gli inseguitori, a partire dal Pd. Qualche variazione nelle intenzioni di voto si registra tra i partiti che godono in questo periodo di meno consensi, a partire da Forza Italia che resta nettamente staccata dai primi quattro in graduatoria ma torna a guadagnare lo 0,3%. Allo stesso tempo sono in crescita sia la Sinistra che Azione. E qui arriva l’unica novità rilevante della settimana: il partito di Carlo Calenda riesce a scavalcare, nuovamente, Italia Viva di Matteo Renzi.

Sondaggi elettorali, stabile la Lega: staccato il Pd

La Lega, come detto, è tra i partiti principali l’unico a non perdere consensi e a rimanere stabilmente alla cifra del 26,6% già registrata sette giorni fa nel precedente sondaggio di Swg per il Tg La7.  In leggero calo troviamo invece il Pd, che perde lo 0,3% e si ferma al 20%, ora a oltre 6,5 punti percentuali di distanza dal Carroccio. In calo anche il Movimento 5 Stelle: anche in questo caso la perdita è dello 0,3% dei consensi e il nuovo dato è del 15,7%. Non ne approfitta, comunque, Fratelli d’Italia, che perde lo 0,2% dei consensi nell’ultima settimana e rimane a debita distanza: ora il partito di Giorgia Meloni è al 14% dei voti. Forza Italia, invece, è il primo partito a far registrare un incremento dei consensi, con uno 0,3% in più in sette giorni e un dato che si attesta al 5,9%, comunque ben lontano da chi lo precede.

Azione scavalca Italia Viva nei sondaggi

Qualche movimento in più si rileva in coda, dove La Sinistra guadagna lo 0,3% e si attesta al 3,8%, attestandosi come prima lista tra quelle minori di centrosinistra. Subito dietro a guadagnare la stessa percentuale è Azione: il partito di Carlo Calenda si attesta quindi al 3,2% e approfittando di un calo dello 0,1% di Italia Viva riesce a scavalcare il partito fondato e guidato da Matteo Renzi, ora al 2,9%. In netto calo, di mezzo punto percentuale, troviamo +Europa al 2%. Scendono anche i Verdi all’1,8%, mentre è in leggera crescita Cambiamo all’1,3%. Non si esprime il 41% del campione, in dato in aumento di due punti percentuali rispetto a sette giorni fa.