Le elezioni regionali in Umbria si avvicinano. Il 27 ottobre sarà la data del primo test elettorale per l’alleanza tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle e gli ultimi sondaggi, pubblicati prima dello stop alle rilevazioni, mostrano un risultato di certo non soddisfacente per gli alleati di governo. In vantaggio, infatti, c’è Donatella Tesei, senatrice della Lega e candidata del centrodestra. La rilevazione effettuata il 10 ottobre da Noto sondaggi e trasmessa da Porta a Porta, evidenzia il netto vantaggio di Tesei, che si attesta tra il 47% e il 51% dei voti. Più indietro Vincenzo Bianconi, candidato di Pd e M5s, che si ferma a un range tra il 39% e il 43% dei voti. Terzo posto per il civico Claudio Ricci che si attesta tra il 5,5% e il 7,5% dei consensi. Il tasso di indecisi è al 29%, in netta discesa rispetto al 35% della precedente rilevazione.

Elezioni regionali Umbria, il sondaggio Swg

Un altro sondaggio sulle elezioni regionali in Umbria, effettuato da Swg e commissionato dalla Lega, conferma i dati sui due principali candidati. Tesei rimane nettamente avanti, tra il 48% e il 52% dei voti. Bianconi si trova in una forbice tra il 41% e il 45%, mentre Ricci si attesta tra il 3% e il 5%. Questa rilevazione considera anche gli altri candidati, con Emiliano Camuzzi e Rossano Rubicondi stimati tra lo 0% e il 2%. Gli indecisi sono invece il 30%, dato molto simile a quello registrato da Noto.

I voti di lista alle elezioni regionali in Umbria

La stessa rilevazione prende in considerazione anche i voti delle singole liste. Con un dato sorprendente che vede la Lega saldamente in testa: il Carroccio si attesta tra il 36,5% e il 40,5% dei consensi. Nettamente staccato il Pd, che sarebbe tra il 20,5% e il 24,5%. Il Movimento 5 Stelle è terzo, ma si ferma a un dato tra il 13% e il 15% dei voti. Poi troviamo Fratelli d’Italia (5,5%-7,5%), Forza Italia (3,5%-5,5%) e Sinistra civica verde (1%-3%). Il totale dei partiti di centrodestra è tra il 48,5% e il 54,5%, quello dell’area civica che sostiene Bianconi è tra il 39% e il 45%.