2 Settembre 2021
09:11

Scuola, mascherine obbligatorie dai 6 anni e tamponi salivari per gli studenti

Le indicazioni dell’Istituto superiore di sanità e delle Regioni alle scuole sono chiare: mascherina obbligatoria per tutti dai sei anni in su, sempre e anche al banco. Nel caso in cui la classe (o l’aula nel caso universitario) sia composta da tutti studenti che hanno completato il ciclo vaccinale si possono eliminare. Parte anche il progetto di test salivari a campione su alcune scuole.
A cura di Tommaso Coluzzi

Mascherine, distanziamento, sanificazione e screening periodico. Quello che sta per cominciare sarà un nuovo anno scolastico all'insegna della presenza, indicata come priorità dal governo Draghi e soprattutto dal ministro Bianchi già dalla scorsa primavera, ma anche dell'attenzione massima che bisognerà riservare alle procedure di sicurezza. Perciò arrivano nuove indicazioni dagli esperti dell'Istituto superiore di sanità, in accordo con le Regioni: quando indossare le mascherine e quando no, quali e a che età; quando deve essere prevista la didattica a distanza e perché; l'utilizzo dei tamponi salivari per avere un'idea dell'andamento del contagio nelle scuole.

Il documento, pubblicato sul sito dell'Iss, si chiama "Indicazioni strategiche ad interim per la prevenzione e il controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (a.s. 2021-2022)". Le indicazioni consistono in un vademecum per le scuole e non in un ordine preciso. Le mascherine sono obbligatorie a scuola e all'università per tutti dai 6 anni in su, sempre. Poi ci sono una serie di ma: mascherina chirurgica raccomandata in classe, ma possono andar bene anche quelle di comunità a patto che tutte le regole sulla distanza siano rispettate; oltre i 12 anni, se la classe, l'aula o il gruppo di studenti ha completato il ciclo di vaccinazione contro il Covid si possono eliminare le mascherine.

Un altro documento, pubblicato dall'Iss, descrive le indicazioni per il piano di monitoraggio della circolazione del virus nelle scuole primarie e secondarie di primo grado. Il progetto più importante comincerà a settembre e riguarderà una serie di scuole elementari e medie definite "sentinelle": qui gli studenti verranno sottoposti a tamponi salivari a campione. Si parla di 55mila alunni ogni due settimane, volontari e a turno. E dopo i primi mesi, i test saranno effettuati a casa dai genitori la mattina, appena i figli si svegliano perché il tampone è più preciso. Poi si va a scuola e si consegna il test al personale all'ingresso.

In Francia i bambini della primaria a scuola senza mascherina
In Francia i bambini della primaria a scuola senza mascherina
47 di askanews
La scuola non può conoscere lo stato di vaccinazione degli studenti: la nota del Ministero
La scuola non può conoscere lo stato di vaccinazione degli studenti: la nota del Ministero
Quando potrebbe cambiare la quarantena in caso di contagi a scuola: le novità per gli studenti
Quando potrebbe cambiare la quarantena in caso di contagi a scuola: le novità per gli studenti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni