La crisi di Governo è sempre più vicina, ormai sembra impossibile che si possa tornare indietro. Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, a Cartabianca ha puntato il dito contro il presidente del Consiglio Conte: "Secondo me ha trovato i numeri per un nuovo Governo", viste le dichiarazioni degli ultimi giorni, nelle quali Conte ha fatto sapere che non ci sarà un nuovo esecutivo con Italia Viva se questo verrà messo in crisi da Renzi. "Quando avevamo posto dei problemi sul Recovery plan ci davano degli irresponsabili, ora tutti sono d'accordo che servono più investimenti e meno bonus", ricorda il senatore fiorentino. "Ma manca ancora il Mes, che Conte non vuole prendere".

Non si può andare avanti così, secondo Renzi. "Qui siamo a un bivio, o noi prendiamo e finalmente siamo convinti che questi due anni e mezzo sono l'ultima occasione per rimettere in piedi l'Italia grazie ai soldi dell'Europa, sennò non possiamo continuare a vivacchiare". Per l'ex presidente del Consiglio "non basta il Recovery plan, servono scelte chiare, andiamo sul lavoro o continuiamo con il reddito di cittadinanza?".

Sull'ipotesi di un nuovo Governo senza Italia Viva, il senatore ha commentato: "Ieri Casalino ha detto asfaltiamo Renzi in aula, un nuovo Governo merita il nostro rispetto, ma io non sono disponibile ad essere complice del più grande sperpero di denaro pubblico della storia repubblicana". Renzi ha attaccato duramente il Movimento 5 Stelle, oggi al Governo con Italia Viva: "Noi siamo l'unico partito che le poltrone le lascia, quelli che erano entrati in parlamento per fare la rivoluzione oggi stanno abbarbicati alle poltrone".

Sul Cdm in corso, a cui partecipano le renziane Bonetti e Bellanova, il leader di Italia Viva ha spiegato che "le ministre hanno detto che non vogliono stare a tutti i costi al Governo". Poi è tornato sul tema del Mes: "Siamo un paese in cui ci sono stati 77 mila morti – ha commentato Renzi – Le dosi di vaccino ancora non ci sono, Moderna ci ha inviato 47mila dosi che sono niente. A fronte di questo cosa sta accadendo? Si fa dibattito ideologico sul Mes perché si dice che ha la condizionalità". In Italia "si investe in sanità 2.700 euro a persona, in Germania 5.100". Perciò è "un'occasione più unica che rara che ci permette di spendere subito 36 miliardi in sanità".

Domani il voto alla comunicazione del ministro Speranza sul Covid sarà positivo, ha annunciato Renzi, da parte dei parlamentari di Italia Viva e "il 20 gennaio daremo una mano con lo scostamento di bilancio". Renzi ha detto di non credere alle elezioni anticipate e alla fine ha riepilogato: "Io non sto dicendo che è tutto sbagliato o da rifare, ma chiediamo di migliorare alcune cose, se si può migliorare noi stiamo dentro". Poi ha attaccato ancora il presidente del Consiglio: "In queste ultime settimane Conte non rispondeva alle mie lettere e non capivo perché, pensavo perché stesse preparando le risposte ma in realtà stava cercando i senatori mancanti". E ha insistito: "Domani secondo me Conte annuncerà di avere i parlamentari a suo sostegno e quindi ci sarà il governo Conte-Mastella".

Per quanto riguarda la posizione di Italia Viva, Renzi ha spiegato: "Noi aspettiamo che finisca Consiglio dei ministri, domani mattina decideremo e domani pomeriggio daremo risposte alla stampa". Quello che "è certo è che se devo stare in un governo che butta via soldi dei miei figli io non ci sto". Se "l'obiettivo è tenere Conte lo aiuta Mastella, non Renzi".