"Non c'è nessun complotto da invocare da parte della Commissione Ue". Così il vicepremier e ministro, Luigi Di Maio, ospite di "Non Stop News" su RTL 102.5, è intervenuto in merito alla manovra e alle critiche da parte dell'Ue, aggiungendo che gli esponenti della Commissione rappresentano partiti e leader politici, da Macron alla Merkel, da Renzi a Gentiloni "che sperano questo Governo cada". Il vicepremier Luigi Di Maio ha messo in evidenza come, a suo avviso, gli interventi Juncker e altri commissari europei siano avvenuti quando lo spread si era abbassato: "Loro ci combattono con la storia dello spread, ma non devono fare colpi bassi con dichiarazioni che, guarda caso, arrivano dopo che hanno realizzato che lo spread non stava salendo", ha spiegato.

Sul Def il governo giallo-verde non ha intenzione di fare passi indietro: "Ieri le istituzioni europee hanno cominciato a dichiarare contro il Def senza averlo neanche letto, è un documento di circa 50 pagine. Qualcuno sta sperando che su questa Manovra si possa tornare indietro ma non è così".

Il vicepremier pentastellato è intervenuto poi sulle polemiche del nuovo audio di Rocco Casalino, portavoce del premier Giuseppe Conte, diffuso ieri: "Io penso che le scuse Di Rocco Casalino siano da apprezzare rispetto a un audio privato. Le scuse erano doverose in una fase in cui quell'audio era equivoco". Ma ha aggiunto: "L'altro tema è: è lecito e corretto che i giornalisti in un normale lavoro off con un ufficio stampa facciano uscire questo audio? Io me lo chiedo e poi lo chiedo all'Ordine dei giornalisti a cui sono iscritto come pubblicista". Nell'audio in questione Rocco Casalino si lamentava con i giornalisti per la mole di lavoro eccessiva, e per le ripetute telefonate, nei giorni immediatamente successivi al crollo del ponte Morandi.

Sul reddito di cittadinanza, misura di cui si vanno delineando in questi giorni i contorni, Di Maio ha spiegato che sarà erogato attraverso una tessera elettronica, magari la tessera sanitaria, e che deve "restare in Italia", con spese fatte nei negozi italiani. Ha ribadito che è rivolto ai "cittadini italiani residenti da almeno dieci anni che accettano percorsi di formazione e riqualificazione prendendo impegni con il Governo". Nel caso in cui il cittadino abbia la casa di proprietà, verrà stornato nel caso "l'affitto imputato".

In particolare, ha spiegato il Capo politico del Movimento, "Se hai un appartamento e chiedi il reddito Di cittadinanza, dai 780 euro ti viene stornato il cosiddetto affitto imputato, quindi dai 780 euro dei redditi zero arrivi a circa 400 euro", confermando poi che "il pensionato minimo avrà diritto a 780 euro". Mentre per quanto riguarda le imprese "Ci saranno tre miliardi di risparmio Ires per le aziende che assumono a tempo indeterminato".