1.080 CONDIVISIONI
Coronavirus
8 Giugno 2021
14:02

Quali Regioni stanno vaccinando più giovani e under 60 con AstraZeneca e Johnson & Johnson

L’Italia continua a somministrare una buona fetta (circa la metà) dei vaccini di AstraZeneca e Johnson & Johnson ai più giovani, nonostante le raccomandazioni dell’Aifa di inoculare queste dosi solamente alle persone con più di 60 anni. Vediamo quali Regioni hanno somministrato più vaccini di AstraZeneca e Janssen agli under 60 e quali più agli over 60 nell’ultimo mese.
A cura di Stefano Rizzuti
1.080 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Non basta la raccomandazione dell’Aifa: in Italia le dosi dei vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson continuano a essere somministrate a tantissime persone con meno di 60 anni. Ricordiamo che l’Agenzia del farmaco ha raccomandato di impiegare questi preparati solamente per le persone con più di 60 anni. Indicazione, però, che spesso non viene rispettata. Abbiamo visto come nell’ultimo mese siano state somministrate quasi le metà delle dosi di AstraZeneca ad under 60 e persino ben più della metà delle dosi Johnson & Johnson sempre a persone con meno di 60 anni e anche a tanti minori. Restano, però, importanti differenze a livello regionale, con alcuni territori che considerano maggiormente le indicazioni dell’Aifa e altri che, invece, lasciano maggiore libertà di scelta ai cittadini, consentendo a tanti giovani di ricevere le dosi di AstraZeneca e Johnson & Johnson, magari incentivandoli con iniziative come gli open day. Va comunque ricordato che la decisione di ricevere il vaccino di AstraZeneca o di Johnson & Johnson per le persone con meno di 60 anni viene presa liberamente dai singoli cittadini, su base volontaria.

Le vaccinazioni con AstraZeneca e Johnson & Johnson in Italia

Andando a considerare le somministrazioni dei vaccini dall’1 maggio al 6 giugno in Italia, possiamo vedere come le dosi inoculate siano state 18.122.827. Di queste la maggior parte sono di Pfizer (12,05 milioni), poi ne sono state somministrate 3,16 milioni di AstraZeneca, 2,02 milioni di Moderna e 873mila di Johnson & Johnson. Andiamo a prendere in considerazione i due vaccini per cui l’Aifa ha raccomandato l’utilizzo solamente sopra i 60 anni e le inoculazioni per fasce d’età. Tracciamo una linea tra gli under e gli over 60: tra gli over 60 sono state somministrate 8.872.916 dosi, tra cui 358mila di Johnson & Johnson e 1,71 milioni di AstraZeneca. Le dosi somministrate agli under 60 sono invece state leggermente di più (9.249.911), tra cui 514mila di Johnson & Johnson e 1,45 milioni di AstraZeneca. Il che vuol dire che il vaccino di Johnson & Johnson in Italia è stato somministrato – nell’ultimo mese – soprattutto agli under 60, contrariamente alle indicazioni dell'Aifa. Mentre quello di AstraZeneca è stato somministrato in maggioranza agli over 60, ma con uno scarto minimo.

Le vaccinazioni con AstraZeneca agli under 60 Regione per Regione

Dalla tabella sottostante è possibile capire quali Regioni abbiano somministrato più dosi di AstraZeneca agli under 60 e quali abbiano preferito darle agli over 60. Nella maggior parte dei territori ha prevalso l’utilizzo del vaccino di AstraZeneca per le persone più anziane, come indicato dall’Aifa: è il caso di Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Trento, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto. E tra queste ci sono Regioni che hanno nettamente preferito la somministrazione delle dosi AstraZeneca agli over 60 (va anche considerato che parte di queste dosi erano richiami riguardanti anche molti under 60 vaccinati prima che fosse prevista la raccomandazione): si tratta soprattutto di Basilicata, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna e Veneto. Al contrario ci sono Regioni che hanno somministrato più dosi di vaccino AstraZeneca alle persone con meno di 60 anni, nonostante le raccomandazioni dell’Aifa: è il caso di Abruzzo, Calabria, Lazio, Bolzano, Sicilia e Toscana. In particolare i territori che meno hanno rispettato le indicazioni sono stati la Sicilia, la provincia di Bolzano e il Lazio.

In rosso le Regioni che somministrano più vaccini Az agli under 60, in verde chi privilegia gli over 60
In rosso le Regioni che somministrano più vaccini Az agli under 60, in verde chi privilegia gli over 60

Le vaccinazioni con Johnson & Johnson agli under 60 Regione per Regione

Il trend emerso per AstraZeneca è ancora più evidente nel caso del vaccino Johnson & Johnson, somministrato – sempre su base volontaria – a tantissimi giovani. Il vaccino è stato inoculato in prevalenza agli over 60 in Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Molise, Trento, Piemonte, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto. Ricordiamo che in questo caso non c’erano richiami da fare trattandosi di un vaccino monodose. Tra questi territori quelli che hanno utilizzato meno Johnson & Johnson per gli under 60 sono il Friuli-Venezia Giulia, le Marche, il Veneto, ma soprattutto l’Umbria e la Toscana. Diversamente, molte Regioni hanno inoculate le dosi del vaccino Janssen soprattutto ai più giovani: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Bolzano, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta. Notevoli le differenze – con in proporzione più vaccini agli under 60 – soprattutto in Calabria, Campania, Lazio, Liguria e Sicilia.

In rosso le Regioni che somministrano più vaccini J&J agli under 60, in verde chi privilegia gli over 60
In rosso le Regioni che somministrano più vaccini J&J agli under 60, in verde chi privilegia gli over 60
1.080 CONDIVISIONI
26989 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni