Da oggi fino al domenica 21 luglio a Senigallia si svolgerà il Politicamp, ai Giardini Rosa Morandi. Quest'edizione Possibile ha voluto dedicarla ai bambini, perché "sono il futuro, quel futuro che noi dobbiamo garantirgli, impegnandoci da subito nel contrasto all'emergenza climatica", ci ha spiegato la segretaria Beatrice Brignone, contatta da Fanpage.it. Tra gli ospiti, oltre alla segretaria che apre la kermesse, e al fondatore di Possibile Pippo Civati, ci sono lo scrittore e attore Giulio Cavalli, lo scrittore antimafia, Leonardo Palmisano, il fondatore di EasyJoint, Luca Marola, le attiviste di Onda Rosa, Gaia Romani e Silvia De Dea. Sul palco anche il consigliere comunale di Potenza, Valerio Tramutoli, la consigliera regionale in Sardegna Maria Laura Orrù, e il presidente della Fondazione Critica Liberale, Enzo Marzo.

Alla leader di Possibile abbiamo rivolto qualche domanda, per orientarci nella delicata fase politica che stiamo attraversando, tra inchieste su presunte trattative oscure tra Lega e Mosca e sullo scandalo dei minori di a Bibbiano, utlilizzate ora dal M5S ora dal Carroccio, in uno scontro all'ultimo sangue che però non sembra ancora condurre verso un vero e proprio ‘strappo'.

Anche Possibile ha chiesto a Salvini di riferire in Parlamento sulla presunta trattativa tra Russia e Lega. Quali iniziative intendete intraprendere se, come ha fatto, si rifiuterà di rispondere?

La sera del 17 ottobre Matteo Salvini era a Mosca. Al di là delle battutine da quinta elementare su Masha e Orso, deve chiarire cosa ha fatto. Deve dirlo al Paese di cui è ministro dell'Interno, ruolo che spesso dimentica di coprire. Il suo lavoro non è quello di fare dirette Facebook o meme sui social. La questione è gravissima e va trattata con serietà. In un governo degno di essere chiamato tale, Salvini si sarebbe dimesso. Noi continueremo a chiedere un chiarimento convincente, altrimenti il ministro dell'Interno lasci.

Il caso dei minori di Bibbiano è stato utilizzato dal M5S per attaccare il Pd. Anche la Lega sta utilizzando l’inchiesta per sviare l’attenzione dallo scandalo Metropol? 

La storia è terribile, allucinante. Ma la strumentalizzazione è solo l'esempio del livello del dibattito sempre più basso. Peraltro il Movimento 5 Stelle usa questa vicenda per attaccare gli avversari, mentre vota il decreto sicurezza bis di Salvini: un concentrato di disumanità. In questo caso c'è davvero una responsabilità politica. E non si tratta di difendere una parte politica, ma di raccontare la verità dell'inchiesta che dice una cosa semplice: al momento il sindaco è indagato per abuso d'ufficio. Non è coinvolto con quanto accadeva nel centro.

Il caso di Bibbiano è stato strumentalizzato anche da Fratelli d’Italia per attaccare il mondo Lgbt. Una dichiarazione shock dell’ex attivista 5S e attuale capogruppo di FdI a Ferrara, Federico Soffritti, denuncerebbe un presunto ‘movente ideologico’ dietro al sistema degli affidi. Perché è importante che una tale dichiarazione non passi in sordina?

Ecco, se si scende a un piano così basso della propaganda e della mistificazione siamo messi male. Molto male. La Giustizia deve fare velocemente il suo corso, perché – ripeto – la storia di per sé è terribile. Ma cogliere l'occasione per raccontarla con questi accenti omofobi è poi intollerabile. Alla comunità Lgbti va tutta la nostra solidarietà. Ci rendiamo conto? Addirittura viene attribuito un ‘movente ideologico'. Lo ripeto: bisogna respingere qualsiasi strumentalizzazione. Perché si scade a livelli bassissimi.

La crisi di governo è davvero imminente? Cosa dobbiamo aspettarci dai prossimi mesi? 

Difficile fare previsioni. Questo governo è una scheggia impazzita, quando sembra finita ecco che Di Maio e Salvini si fanno un selfie insieme pieno di sorrisi. Indubbiamente se reggerà questo esecutivo, ci attendono mesi di propaganda social e scontri simulati, mentre il Paese aspetta risposte. In tutti i campi. In particolare penso alla totale assenza di visione in economia: sarebbero necessarie delle misure in ottica di riconversione ambientale dell'economia. Invece niente: è tutto fermo su Salvini e Di Maio. Litigano, fanno pace e così via.

E in caso di elezioni anticipate come si muoverà Possibile?

Con Possibile siamo disponibili al confronto con tutti. Il Pd di Zingaretti sembra bloccato a conservare gli equilibri interni, mentre è necessaria una maggiore apertura. Ma in generale siamo chiamati a dare risposte a chi chiede maggiore unità. Al di fuori della bolla militante non vengono comprese queste distinzioni. Perciò, conservando identità e posizioni, ci si può incontrare per confrontarci. La proposta è sul tavolo, facciamolo quanto prima. Tuttavia, è evidente che la responsabilità non è solo di Possibile. Serve uno sforzo di tutti gli attori.

Perché in questo Politicamp i bambini saranno così centrali?

Abbiamo ideato dei laboratori politici per loro. Insomma non sarà un momento di ‘gioco', ma di formazione. I bambini sono il futuro, quel futuro che noi dobbiamo garantirgli, impegnandoci da subito nel contrasto all'emergenza climatica. La verità è che mentre discutiamo di Salvini e Di Maio, il pianeta si scalda, il livello delle acque aumenta, mettendo a repentaglio l'esistenza dell'uomo. Sembra l'apocalisse, eppure è il contenuto dei resoconti degli scienziati. Gli effetti peraltro sono già visibili da noi: tanto per fare un esempio, qualche settimana fa Senigallia era sott'acqua. E non è un caso di maltempo, ma si tratta del sintomo dell'emergenza climatica. Ecco, lo slogan "facciamo votare i bambini" contiene questo messaggio: votiamo pensando a loro e facciamo scelte affinché possano avere un pianeta vivibile in futuro.