313 CONDIVISIONI
Covid 19
9 Ottobre 2020
11:22

Obbligo di tampone per chi arriva in Italia da Paesi a rischio: test anche da Francia e Spagna

Per coloro che arrivano in Italia, e che nei 14 giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna è obbligatorio effettuare il tampone. Lo stabilisce l’ordinanza del ministero della Salute, pubblicata in Gazzetta Ufficiale.
A cura di Annalisa Cangemi
313 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Si aggiorna la lista dei Paesi considerati a rischio. È stata pubblicata in Gazzetta ufficiale l'ordinanza del 7 ottobre 2020 del ministero della Salute relativa a "ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19". Si tratta delle misure riguardanti le "persone che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna".

"I numeri del contagio crescono in tutta Europa e naturalmente anche in Italia. Da oggi obbligo di mascherine anche all’aperto e test per chi arriva da Belgio, Olanda, Gran Bretagna e Repubblica Ceca. Ora più che mai è importante il contributo di tutti per fermare il virus", aveva spiegato due giorni fa il ministro della Salute Speranza su Twitter.

L'ordinanza in sostanza pubblicata oggi prevede che chi arrivi in Italia, o abbia transitato nei 14 giorni precedenti il suo arrivo, da uno di questi Paesi, debba effettuare un tampone, o in alternativa presentare un certificato che dimostri di aver effettuato il test nelle 72 ore precedenti allarrivo, con esito negativo. Inoltre è obbligato a comunicare il suo ingresso nel nostro Paese al dipartimento di prevenzione Asl.

Il nuovo record di casi giornalieri di coronavirus mondiale ha spinto il governo ha prevedere nuove misure anti contagio: secondo i dati dell'Oms nelle ultime 24 ore i contagi nel mondo sono stati 338.779, che è il numero più alto mai registrato dall'inizio della pandemia. Il record giornaliero precedente era stato registrato il 2 ottobre scorso con 330.340 casi. Sempre nelle ultime 24 ore, le morti nel mondo sono stati 5.514. Le infezioni di Covid-19 sono in crescita in 54 diverse nazioni e i numeri ufficiali globali parlano di oltre 36 milioni di casi (36.226.000) e di 1.053.000 morti. Si tratta dell'ultimo aggiornamento del "Covid-19 Global tracker" di Reuters. L'India, nell'ultima settimana, è stato il Paese con il maggior numero medio di nuovi casi al giorno, oltre 74mila, con gli Stati Uniti sopra i 45mila. E sempre l'India detiene anche il primato negativo dei morti in media al giorno (sempre su base settimanale): 978. In Argentina questo valore si assesta a 755, mentre negli Stati Uniti arriva a 698.

313 CONDIVISIONI
29783 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni