Il call center per i migranti Alarm Phone ha segnalato la presenza di un barchino "con 12-14 persone a bordo" alla deriva vicino a Lampedusa. Nel gruppo di profughi ci sarebbero anche donne e bambini."Ieri alle 20.53 un parente ci ha segnalato una barca in difficoltà che ha lasciato la Tunisia la sera prima con a bordo 12-14 persone, inclusi una donna e vari minorenni. Erano già vicini a Lampedusa ma non erano in grado di mandare la posizione Gps", ha scritto su Twitter il servizio che raccoglie le segnalazioni delle imbarcazioni in difficoltà nel Mediterraneo.

"Alle 21.30 – ha aggiunto – siamo riusciti a contattare la barca per la prima volta. Le persone a bordo riuscivano a vedere Lampedusa ma non riuscivano a procedere oltre per mancanza di carburante. Alle 22.35, dopo aver verificato dei dettagli importanti, abbiamo allertato la Guardia costiera". In un terzo tweet l'organizzazione ha fatto sapere che "alle 23.50 la Guardia costiera ha confermato di essere in contatto con la barca e che li avrebbero cercati, ma le persone sono rimaste in mare tutta la notte. Ultimo contatto con la barca alle 7.29 di stamattina: erano ansiosi ed esausti, ancora alla deriva vicino a Lampedusa". 

Ancora sbarchi fantasma a Lampedusa

Nella notte sull'isola siciliana è approdata una piccola imbarcazione con quattordici migranti di cui rimane ancora incerta la nazionalità. Nei giorni scorsi erano stati registrati altri due mini sbarchi, per un totale di 29 migranti tunisini.