13.740 CONDIVISIONI
Elezioni politiche del 2022 in Italia
31 Luglio 2022
15:59

Impegno Civico è il nuovo partito di Di Maio e Tabacci: “Domani simbolo e programma”

Il ministro Luigi Di Maio ha annunciato il nome della nuova forza politica che presenterà con Bruno Tabacci in vista delle elezioni del 25 settembre: “Si chiamerà Impegno civico”.
A cura di Annalisa Cangemi
13.740 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 2022 in Italia

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, in un intervento a Mezz'ora in più su Rai3 da Lucia Annunziata ha anticipato il nome della sua nuova forza politica, il cui simbolo verrà presentato domani insieme a Bruno Tabacci. "La nuova formazione che presenteremo domani con Bruno Tabacci si chiamerà ‘Impegno civico' e rappresenta quel principio di responsabilità civica che anche Papa Francesco ieri ha evocato".

"Domani presenteremo programma e simbolo, ci saranno esponenti della società civile e amministratori locali", dice Di Maio "sarà una forza politica riformatrice con una grande attenzione a transizione ecologica e digitale che sono gli assi del PNRR", ne faranno parte esponenti "del terzo settore, dello sport e dell'ecologia". 

"Scriverò una lettera a tutti i leader dei partiti politici affinché sottoscrivano un appello alla Commissione europea per sostenere il governo Draghi nella battaglia per il price cap", ha aggiunto.

"Ci sono pettegolezzi su un collegio sicuro per lei a Modena", ha detto poi Lucia Annunziata rivolgendosi all'ex pentastellato. Una domanda interrotta dal ministro degli esteri che ha subito precisato: "Prima di tutto smentisco".

"Aggiungo poi una cosa tecnica: entro il 14 agosto bisogna presentare simboli e coalizione, poi le liste. Ma se non esiste una coalizione, come si fa a trattare i collegi?".

Di Maio ha proposto dopo il voto poi una commissione parlamentare d'inchiesta per accertare i legami tra gli esponenti politici italiani e mondi economici e finanziari e la Russia di Putin: "Ci sono più ombre che luci, i legami fra forze politiche e leader italiani, e mondi politici, economico-finanziari e russi sono da accertare. Faccio una proposta: quando inizia la nuova legislatura, istituiamo una commissione di inchiesta che accerti i legami fra leader e partiti politici italiani e mondi politici economici e finanziari russi. Mi auguro ci possa essere l'unanimità su una legge per istituirla".

13.740 CONDIVISIONI
220 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni