379 CONDIVISIONI

Il ministro Crosetto vuole una riserva nazionale militare come in Svizzera

Il ministro Crosetto ha annunciato che è in arrivo una proposta di legge per creare una riserva militare nazionale, da impiegare in casi di necessità durante eventuali conflitti e crisi internazionali.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Annalisa Cangemi
379 CONDIVISIONI
Immagine

Il ministro della Difesa Guido Crosetto da tempo lavora alla creazione di una riserva di militari italiani, da utilizzare in caso di necessità.

Lo scorso novembre aveva già citato il modello di Israele, che ha richiamato 350mila soldati dopo l'attacco di Hamas del 7 ottobre, e il modello della Svizzera, che riesce a mobilitare il doppio dei militari italiani. Oggi, "la riserva più facile da attivare è quella delle forze di polizia, uomini e donne che sono già formati ad attività di sicurezza. Ha senso? Non lo so. Ma una riserva andrebbe pensata. Ed è una sfida più parlamentare che di ministero", aveva annunciato alle Commissione Esteri e Difesa, anticipando di un intervento legislativo in questa direzione.

Promessa mantenuta. Il ministero della Difesa ha fatto sapere che sta lavorando su una legge che riguarda l'introduzione di una riserva ausiliaria dello Stato, quindi delle Forze armate, composta da non oltre diecimila unità, come già auspicato dalla legge 119 del 2022, introdotta dal precedente governo.

Una bozza del testo ancora non c'è, come spiegato dal ministero della Difesa a Fanpage.it, e al momento si tratta ancora di un progetto in fase embrionale. Ma secondo l'agenzia Ansa, la riserva – una volta reclutata, formata e periodicamente addestrata – potrebbe essere composta da ex militari o personale con determinate specifiche, impiegabile nei casi di necessità durante eventuali conflitti e crisi internazionali, non impiegati sul fronte dei teatri operativi ma per il supporto logistico e la cooperazione.

Nelle forze armate "noi non abbiamo un problema di numero, ma per esempio costruire una riserva nazionale, come in Svizzera e in Israele, è un mio obiettivo, anche se da attivare, ovviamente, in casi gravissimi", ha detto oggi il ministro di Fdi in un'intervista al Corriere della Sera, in cui ha confermato la presentazione di una proposta di legge su questo tema "nelle prossime settimane".

"È una delle riforme necessarie all'Italia", ha sottolineato. Sul ritorno alla leva obbligatoria di cui si discute in Germania e Gran Bretagna, il titolare della Difesa ha detto: "Tutti stanno cambiando tutto, ma qui in Italia a me dicono che voglio togliere denaro agli asili o alle scuole. Molti fingono di non voler capire che senza la difesa non c'è né libera istruzione né libero commercio né democrazia". 

379 CONDIVISIONI
Ministro Crosetto spiega la riserva militare nazionale: "È come assicurazione sulla vita, no allarmismo"
Ministro Crosetto spiega la riserva militare nazionale: "È come assicurazione sulla vita, no allarmismo"
In arrivo i fondi per una riserva militare nazionale: quando sarà attivata e chi ne può fare parte
In arrivo i fondi per una riserva militare nazionale: quando sarà attivata e chi ne può fare parte
Il ministro Crosetto sta meglio: è ancora ricoverato per una pericardite
Il ministro Crosetto sta meglio: è ancora ricoverato per una pericardite
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni