1.752 CONDIVISIONI
Covid 19
5 Maggio 2022
10:00

“I casi Covid sono sottostimati, continuate a indossare le mascherine al chiuso”: l’allarme di Gimbe

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe registra un calo di tutti gli indicatori Covid, ma il presidente Cartabellotta avvisa: “Indipendentemente dall’obbligo indossate ancora la mascherina al chiuso, la circolazione virale è molto elevata”.
A cura di Tommaso Coluzzi
1.752 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

I contagi ricominciano a calare, ma le mascherine sono ancora fondamentali. Il messaggio del monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe di questa settimana è abbastanza chiaro, ma andiamo per gradi e partiamo – come sempre – dai dati: questa settimana i nuovi casi registrati sono stati 394.945, l'8,9% in meno della scorsa; in terapia intensiva ci sono ancora 366 persone malate di Covid, il 10,5% in meno della settimana precedente; i ricoverati con sintomi sono 9.695, meno 6,1%; le persone in isolamento domiciliare sono 1.189.899, meno 2,8%; le vittime sono 962, meno 7%; i casi attualmente positivi sono 1.199.960, meno 2,8%. Insomma, tutti gli indicatori sono in leggero calo, ma è evidente che il numero di positivi al Covid è ancora altissimo.

La campagna di vaccinazione, intanto, si è fermata quasi completamente. Da mesi il numero di persone che decidono di vaccinarsi contro il Covid per la prima volta è irrisorio, eppure continua a calare. Sono sempre 6,89 milioni le persone che non hanno ancora ricevuto neanche una dose di vaccino, di cui 4,10 sono attualmente vaccinabili e 2,79 temporaneamente coperti a livello immunitario dalla guarigione negli ultimi sei mesi. Però, per capirci, questa settimana i nuovi vaccinati sono stati 5.982.

Oltre alla fetta di più sei milioni di persone che non si sono vaccinate – e che con ogni probabilità non lo faranno mai – ce n'è anche un'altra, numericamente importante, che comprende chi ha deciso di non fare la terza dose: sono 8,32 milioni, di cui, però, 5,65 non possono riceverla subito perché guariti da meno di sei mesi.

"Tutti gli indicatori sono sostanzialmente in una fase di plateau con lieve tendenza discendente. Tuttavia, indipendentemente dallo spartiacque normativo del 1° maggio, la circolazione del virus rimane molto elevata, oltre che ampiamente sottostimata: più di 56mila nuovi casi in media al giorno, tasso di positività dei tamponi antigenici al 16% e quasi 1,2 milioni di positivi – fa il punto il presidente di Gimbe, Nino Cartabellotta – Ecco perché, indipendentemente da obblighi e raccomandazioni, mantenere la mascherina nei locali al chiuso, specialmente se affollati e/o poco aerati, rimane una strategia indispensabile per ridurre la circolazione virale e proteggersi dal contagio".

1.752 CONDIVISIONI
31392 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni