126 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
24 Febbraio 2022
15:37

Guerra in Ucraina, il Consiglio Ue contro la Russia: “Mosca ritiri esercito, presto nuove sanzioni”

“Con le sue ingiustificate azioni militari, la Russia sta violando la legge internazionale e minacciando la stabilità e la sicurezza europea e globale. Ritiri immediatamente l’esercito”: lo hanno dichiarato in una nota congiunta del Consiglio europeo i capi di Stato e di governo Ue.
A cura di Annalisa Girardi
126 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

"Condanniamo nel più forte modo possibile l'aggressione militare senza precedenti alla Russia dall'Ucraina. Con le sue ingiustificate azioni militari, la Russia sta violando la legge internazionale e minacciando la stabilità e la sicurezza europea e globale": lo ha dichiarato il Consiglio europeo in una nota congiunta di tutti i capi di Stato e di governo Ue. Il Consiglio europeo si riunirà questo pomeriggio "per discutere di questa spudorata aggressione e convenire su ulteriori misure restrittive che inneschino importanti e severe conseguenze per la Russia": chiaramente il tutto sempre coordinandosi con i partner transatlantici.

Il comunicato del Consiglio europeo poi prosegue: "Condanniamo anche il coinvolgimento della Bielorussia nell'aggressione contro l'Ucraina e lanciamo un appello affinché rispetti i propri obblighi internazionali. Chiediamo alla Russia di cessare immediatamente le operazioni militari, ritirare incondizionatamente tutte le forze e l'equipaggiamento militare dall'intero territorio ucraino, e rispettare l'integrità territoriale, la sovranità e l'indipendenza dell'Ucraina. Un tale uso della forza e della coercizione non trova alcuno spazio nel 21esimo secolo".

E ancora: "Dispregiamo la perdita di vite umane e la sofferenza umanitaria". I capi di Stato e di governo di dicono infatti pronti a fornire assistenza umanitaria al popolo ucraino in risposta all'emergenza. "L'Unione europea sta fermamente dalla parte dell'Ucraina e il suo popolo, costretto ad affrontare questa guerra. L'Ue fornirà anche assistenza politica e finanziaria", aggiungono.

Quindi il rinnovato appello a Mosca: "Chiediamo alla Russia e alle forze armate sostenute da Mosca di rispettare la legge internazionale e umanitaria. Stiamo coordinando una risposta con i nostri vicini e i nostri partner internazionali, inclusa la Nato e il G7, che vedrà i propri leader incontrarsi a breve". Nel frattempo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato di aver parlato con alcuni alleati, inclusi il presidente francese Emmanuel Macron e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, per formare una coalizione anti-Putin: "Stiamo parlando di sanzioni concrete e assistenza alle nostre forze armate", ha comunicato in un tweet.

126 CONDIVISIONI
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni