1.565 CONDIVISIONI
4 Agosto 2021
08:10

Green pass obbligatorio per scuola e trasporti, cosa ha deciso il governo e quando scatta la misura

Dopo giorni di mediazione tra le forze di maggioranza, Mario Draghi ha deciso la linea per le nuove misure su trasporti e scuola. Resterebbe fuori, invece, la questione lavoro, con i sindacati ancora molto perplessi sulla possibilità di inserire il green pass obbligatorio. Domani il presidente Draghi riunirà prima la cabina di regia e poi il Consiglio dei ministri: previsto un allargamento del green pass anche per la scuola e per aerei, navi e treni a lunga percorrenza.
A cura di Tommaso Coluzzi
1.565 CONDIVISIONI

Oggi sarà l'ultimo giorno di riflessione e mediazione sulle nuove misure per l'utilizzo del green pass. Domani Mario Draghi riunirà la cabina di regia prima e il Consiglio dei ministri poi per prendere una decisione definitiva su scuola e trasporti. Restano gli ultimi dettagli da trattare, ma la linea individuata dal presidente del Consiglio sarebbe ormai chiara: nessun green pass obbligatorio esteso a tutte le attività prima possibile, come chiedono il Pd il ministro Speranza; nessun obbligo vaccinale per il personale scolastico (o per tutti), come vorrebbe Forza Italia; nessun rinvio a settembre come vorrebbe la Lega. Insomma, la sintesi di Draghi è praticamente pronta, ma dovrà essere confermata negli appuntamenti di domani e poi (probabilmente) verrà annunciata da lui stesso.

Con l'ultimo decreto Covid, che introduce il green pass obbligatorio per una lunga serie di attività dal 6 agosto, Draghi e i ministri avevano lasciato in sospeso tre settori: scuola, trasporti e lavoro. A spiegarlo era stato lo stesso presidente del Consiglio, promettendo un nuovo pacchetto di regole ad hoc in tempo breve. Per i primi due temi questo tempo è arrivato, per il terzo no. Fumata grigia dall'incontro con i sindacati di lunedì sera, con i tre segretari generali ancora molto perplessi sulla possibilità di introdurre il green pass obbligatorio indistintamente in tutti i luoghi di lavoro.

La decisione del governo sulla scuola: per chi sarà obbligatorio il green pass

La linea del governo, del ministro Bianchi e del presidente Draghi è stata chiara fin dall'inizio: riportare gli studenti in presenza a scuola è una priorità assoluta. Nella seconda parte dello scorso anno ci si è riusciti parzialmente, ma a settembre dovrà filare tutto liscio, anche perché dopo i risultati dei test Invalsi non c'è più tempo da perdere. Lo sa il ministro Bianchi, che oggi presenta il piano scuola alle Regioni, lo sa il presidente Draghi, che si è convinto che il green pass obbligatorio a scuola sia necessario per la sicurezza degli istituti in generale e per abbassare ulteriormente il rischio contagio. La certificazione verde, però, non dovrebbe essere richiesta a tutti, ma solo al personale scolastico. Nessun obbligo vaccinale quindi, ma una sorta di incentivo indiretto per quella quota marginale che ancora è senza copertura. La data ancora non è certa, ma si parla di introdurre la nuova misura il 1 settembre (e comunque non oltre l'inizio dell'anno scolastico).

Quando il green pass sarà obbligatorio anche su navi, treni e aerei

L'altro settore chiave da affrontare, legato a filo doppio alla scuola, è quello dei trasporti. La decisione del governo è nota da giorni: green pass obbligatorio per navi, aerei e treni a lunga percorrenza. Il centro della discussione, in questo caso, è stata la data di entrata in vigore. Ancora una volta, però, il presidente Draghi avrebbe trovato una mediazione a metà strada tra chi chiedeva un intervento immediato e chi voleva salvare la stagione turistica: il green pass dovrebbe essere richiesto su navi, aerei e treni a partire dal 1 settembre. In tutto ciò, però, è escluso il trasporto pubblico locale, quello più legato alla scuola e soprattutto quello che preoccupa di più i cittadini. Per questo sono già arrivati fondi importanti da parte del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile (ex Trasporti), ma decideranno le Regioni come spenderli.

1.565 CONDIVISIONI
Come funzionerà il super green pass sul lavoro e quando vuole introdurlo il governo
Come funzionerà il super green pass sul lavoro e quando vuole introdurlo il governo
Green Pass obbligatorio da oggi per parrucchieri ed estetisti, cosa cambia con le nuove regole
Green Pass obbligatorio da oggi per parrucchieri ed estetisti, cosa cambia con le nuove regole
Green pass dal parrucchiere, estetista e barbiere dal 20 gennaio: cosa cambia e dove serve
Green pass dal parrucchiere, estetista e barbiere dal 20 gennaio: cosa cambia e dove serve
458 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni