882 CONDIVISIONI
25 Agosto 2021
16:56

Green pass obbligatorio dal primo settembre: ecco cosa cambia e dove sarà richiesto

Da mercoledì 1 settembre l’obbligo del green pass verrà allargato anche alla scuola, all’università e ai mezzi di trasporto a lunga percorrenza. Inoltre rimarrà obbligatorio per tutte le attività per cui già viene richiesto. Chi sarà sprovvisto non potrà prendere la nave, l’aereo, il treno o gli autobus che attraversano le Regioni, mentre a scuola e all’università il personale rischia la sospensione.
A cura di Tommaso Coluzzi
882 CONDIVISIONI

Dal primo settembre cambiano le regole, ma non c'è nessuna sorpresa dell'ultimo minuto. Le novità sono note da inizio agosto, con l'ultimo decreto legge approvato dal governo Draghi che ha introdotto nuove misure in vigore proprio dal mese di settembre. L'utilizzo del green pass obbligatorio viene allargato ulteriormente, dopo settimane in cui ci siamo abituati a mostrarlo al bar, al ristorante, al cinema, a teatro, in palestra, in piscina e in molte altre attività. A partire da mercoledì prossimo il green pass diventerà obbligatorio anche per le scuole, le università e alcuni mezzi di trasporto. Per ottenerlo le modalità sono sempre le stesse: vaccinazione contro il Covid, guarigione dal virus dopo averlo contratto o tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti.

Navi, aerei e treni a lunga percorrenza: quando scatta il green pass obbligatorio

Con il decreto legge varato lo scorso 5 agosto, il governo ha previsto l'utilizzo del green pass obbligatorio sui mezzi di trasporto a partire dal primo settembre. Non tutti però: solo quelli a lunga percorrenza. Nello specifico si tratta di quei mezzi che attraversano i confini regionali o, nei casi degli autobus, attraversano più di due Regioni nel tragitto. Ecco la lista completa del governo:

aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;

navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina;

treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità;

autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;

autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

Da mercoledì 1 settembre, perciò, quando si accederà a questi mezzi di trasporto verrà richiesto di esibire il green pass e, se sprovvisti, non si potrà salire a bordo.

Scuola e università: si torna in presenza, ma solo con il green pass

Dal primo settembre scatta anche un'altra novità importante: l'obbligo di green pass per il personale scolastico e il personale universitario. Ma non solo: nel caso degli atenei l'obbligo di mostrare la certificazione verde è esteso anche a tutti gli studenti, che altrimenti rischiano di finire in didattica a distanza. Nessun obbligo per gli studenti delle scuole. Per quanto riguarda insegnanti e lavoratori del settore, invece, le conseguenze nel caso in cui non venga rispettata la norma sono ben più gravi: scatta la sospensione, come confermato nuovamente dal ministro Bianchi pochi giorni fa.

882 CONDIVISIONI
Green pass obbligatorio dal 15 ottobre al lavoro, le regole sui controlli nella Faq del Dpcm
Green pass obbligatorio dal 15 ottobre al lavoro, le regole sui controlli nella Faq del Dpcm
Cosa si può fare senza green pass dal 15 ottobre: ecco dove non è obbligatorio
Cosa si può fare senza green pass dal 15 ottobre: ecco dove non è obbligatorio
Green pass obbligatorio al lavoro: tutto quello che c'è da sapere sulla certificazione verde
Green pass obbligatorio al lavoro: tutto quello che c'è da sapere sulla certificazione verde
797 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni