143 CONDIVISIONI
Covid 19
13 Ottobre 2021
22:12

Green pass, dal 15 ottobre l’obbligo scatta anche alla Camera e al Senato

La certificazione verde sarà obbligatoria da venerdì 15 ottobre anche al Senato e alla Camera. “Il Senato si è adeguato alla normativa generale sull’obbligo del green pass”, hanno scritto in una nota congiunta dei Senatori Questori Antonio De Poli, Laura Bottici e Paolo Arrigoni. Diaria sospesa per i parlamentari sprovvisti del pass.
A cura di Annalisa Cangemi
143 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Da venerdì 15 ottobre il green pass diventerà obbligatorio in tutti i luoghi di lavoro, sia pubblici, sia privati. La certificazione verde diventerà necessaria non solo per chi dovrà lavorare nelle aziende o negli uffici, ma anche in Parlamento: l'obbligo entra in vigore anche al Senato e alla Camera.

Le regole alla Camera

Le linee guida a Montecitorio sono state comunicate dai questori, Gregorio Fontana, Francesco D'Uva ed Edmondo Cirielli, che contengono regole e sanzioni per chi non sarà in grado di esibire un certificato verde, che attesti l'avvenuta vaccinazione o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Anche gli onorevoli, se trasgressori, saranno soggetti a sanzioni. In caso di violazione verrà applicato l'articolo del regolamento interno relativo ai "fatti di eccezionale gravità che si svolgano nella sede della Camera, ma fuori dell'aula", per cui è prevista "la censura con interdizione di partecipare ai lavori parlamentari per un periodo da 2 a 15 giorni di seduta". 

Nelle linee guida di Montecitorio, dunque, in caso di applicazione della "censura con interdizione di partecipare ai lavori parlamentari", è previsto un taglio alla diaria, che tiene conto di tutti i giorni compresi nel periodo di interdizione nei quali l'assemblea tiene seduta, indipendentemente dal fatto che siano o meno previste votazioni. È esclusa la possibilità di giustificazione delle assenze da parte dei presidenti dei gruppi. La certificazione verde sarà controllata a tutti gli ingressi mediante l'utilizzo dell'app VerificaC19, con l'impiego di dispositivi digitali di proprietà dell'amministrazione.

I questori comunicano che proprio per agevolare gli ingressi ed evitare assembramenti sarà riaperto dal 18 ottobre il portone di piazza del Parlamento 25. Quest'ultimo, insieme all'ingresso principale in piazza Montecitorio, sarà dedicato ai deputati, mentre, sempre lunedì prossimo, sarà di nuovo accessibile quello in via della Missione 4 che sarà utilizzato dai giornalisti.

Le regole al Senato

Le stesse regole valgono anche per il Senato e a palazzo Chigi. "Il Senato si è adeguato alla normativa generale sull'obbligo del green pass. Da venerdì 15 ottobre scatta l'obbligo di esibire la certificazione verde Covid-19, rilasciata in conformità alle disposizioni vigenti, per accedere alle sedi del Senato. Per i senatori che dovessero violare l'obbligo della certificazione sono previste sanzioni, tra cui la sospensione fino a 10 giorni, con il relativo taglio della diaria, che verrà disposta dal Consiglio di presidenza", hanno scritto in una nota congiunta dei Senatori Questori Antonio De Poli, Laura Bottici e Paolo Arrigoni. Anche in questo caso la verifica della certificazione verrà effettuata mediante l'utilizzo della App Verifica C19, con l'impiego di dispositivi digitali di proprietà del Senato.

143 CONDIVISIONI
27518 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni